Settembre 2019 in libreria: il meglio delle nuove uscite del mese

Trenta giorni all'insegna delle novità, tra attesi ritorni, esordi imperdibili, titoli italiani e internazionali

Settembre è il mese dei nuovi inizi e della ripresa delle care, vecchie attività come la scuola, l’università, il lavoro dopo la parentesi rappresentata dall’estate. Gli alberi si tingono dei primi giallo, arancio e rosso e il clima si fa meno torrido.

Per gli amanti dei libri, settembre significa nuove uscite a profusione, con le case editrice che dopo qualche giorno – o settimana – di pausa, riprendono con rinnovato vigore la loro attività di promozione. Non sapete cosa scegliere e come orientarvi in questo mare magnum di titoli?

Niente paura, c’è la nostra rubrica mensile che passa in rassegna per voi quello che arriva sugli scaffali e vi propone una selezione dei titoli più interessanti. Non dovete fare altro che prendere carta e penna e appuntarvi titoli, autori e date d’uscita – e naturalmente dare un’occhiata alla sezione Libri di Parole a Colori per chicche, anteprime e recensioni.

 

1-7 SETTEMBRE

Esce il 2 settembre per Neri Pozza “Un dolore così dolce” di David Nicholls, una commedia amara sul passaggio all’età adulta, sul potere vivificante dell’amicizia e sulla fulminea, bruciante esperienza del primo amore.

Il 3 settembre è senza dubbio il giorno di Einaudi. Arrivano in libreria la graphic novel di Nora Krug “Heimat“; “Il grande romanzo dei Vangeli” di Augias e Filoramo, narrazione sorprendente di una storia che pensavamo di conoscere benissimo; “Il silenzio delle ragazze” di Pat Barker, racconto della guerra di Troia dal punto di vista delle donne, spesso dimenticate. E ancora “La clausola del padre” di Jonas Hassen Khemiri, racconto della nostra società europea, multietnica e in trasformazione; “Macchine come me” di Ian McEwan, ambientato in alternativi anni ’80, tra auto autonome e umani artificiali; “Pietro e Paolo” di Marcello Fois.

Tre uscite per Mondadori: “Morgana. Storie di donne che tua madre non approverebbe” di Michela Murgia e Chiara Tagliaferri; “I ragazzi della Nickel” di Colson Whitehead, già vincitore del Pulitzer e del National book award con “La ferrovia sotterranea”; “Nocturna” di Maya Motayne, primo capitolo di una nuova serie fantasy ambientata in un regno post-coloniale dal sapore latino.

Il 5 settembre arrivano in libreria “Gelosia” di Camilla Baresani, edito da La nave di Teseo, racconto che parla di tutti noi, e “La ragazza con le parole in tasca” di Anna Dalton, edito da Garzanti, secondo capitolo delle avventure dell’aspirante giornalista Andrea. Due uscite anche per Fazi: “Il manoscritto” di Franck Thilliez, per la collana Darkside, e “Per chi è la notte” di Aldo Simeone, romanzo di formazione ambientato sui monti della Garfagnana.

 

8-14 SETTEMBRE

Il 10 settembre esce “I testamenti” di Margaret Atwood, edito da Ponte alle Grazie. “Il racconto dell’ancella” si chiudeva con una porta sbattuta sul futuro di Difred. Per anni i lettori sono rimasti nel dubbio di cosa ne sarebbe stato di lei – libertà, prigione, morte? -, adesso avranno le loro riposte. In libreria anche, per Sperling&Kupfer, “L’istituto” di Stephen King, una storia di ragazzini che ha molto a che fare con il nostro tempo.

Quattro uscite il 12 settembre: Nord pubblica “Fiori della cenere” di Kate Quinn, una storia di spionaggio al femminile, dal ritmo serrato; Feltrinelli “Il castello di Ipanema” di Martha Batalha, una delle nuove grandi voci della letteratura latinoamericana. Arriva per NN Editore “Il movimento delle foglie” di Tom Drury, ambientato in un Midwest dal sapore quasi leggendario. Per Fazi, invece, “Rosamund” di Rebecca West, terzo e ultimo capitolo della trilogia incentrata sulla famiglia Aubrey.

 

15-21 SETTEMBRE

Il 16 settembre è il giorno di Ildefonso Falcones e del suo “Il pittore di anime“, edito da Longanesi, ritratto di un’epoca convulsa, il primo Novecento, nel quale l’amore, la passione per l’arte, le rivolte sociali e le vendette personali si fondono.

Doppia uscita per Einaudi il 17 settembre: “Miss Islanda” di Audur Ava Ólafsdóttir e “Il coltello” di Jo Nesbø, nuovo capitolo della serie con protagonista l’ispettore di polizia Harry Hole. 

Tre romanzi targati edizioni e/o, invece, arrivano sugli scaffali il 18 ottobre: “Félix e la fonte invisibiledi Eric-Emmanuel Schmitt, una storia struggente ma anche comica che esplora i misteri dell’animismo; “Il patto dei labrador” di Matt Haig, frizzante e originale; “Red girls” di Sakuraba Kazuki, una saga familiare con protagoniste tre generazioni di donne giapponesi. In libreria anche “Oh, boy!” di Murail Marie-Aude, edito da Giunti. 

Il 19 ottobre escono “L’ultima ora del giorno” di Virginia Baily, per Nord, viaggio di perdita e di speranza; “La casa degli specchi” di Cristina Caboni, per Garzanti, dove la magia di Positano incontra l’eco inesauribile dell’epoca d’oro del cinema italiano; “Nel profondo” di Daisy Johnson, per Fazi. 

Solferino pubblica “Extravergine” il divertente romanzo di Chiara Moscardelli, che racconta la storia di formazione di una ragazza moderna; La nave di Teseo “Insonnia“, la nuova, sorprendente opera di Tahar Ben Jelloun; Neri Pozza, nella collana I Neri, “La scomparsa di Adèle Bedeau” di Graeme Macrae Burnet.

 

22-28 SETTEMBRE

Il 24 settembre tre uscite per Rizzoli: “Jack Bennet e il viaggiatore dai mille volti“, il nuovo capitolo della serie fantasy e avventurosa di Fiore Manni, adatta a grandi e piccini; “Un bacio non si stacca più” di Augusto Macchetto, un romanzo tenero sulla perdita e come andare avanti nonostante tutto; “The serpent king. Insieme siamo eroi” di Jeff Zentner, storia di tre ragazzi che cercano di sopravvivere all’ultimo anno di superiori, in una cittadina del Tennessee.

Per Piemme esce invece il nuovo romanzo di Francesco Carofiglio, “L’estate dell’incanto“, che porta il lettore per mano alla scoperta dell’ultimo periodo d’innocenza. E per Einaudi “Via del Riscatto” di Mariolina Venezia, la quarta indagine del sostituto procuratore Imma Tataranni (che da domenica 22 è anche su Rai 1, protagonista dell’omonima serie tv).

Il 26 settembre tre uscite per Newton Compton: “La villa del mercante di cioccolato” di Maria Nikolai, che unisce romanticismo, ricostruzione storica attenta e un pizzico di dolcezza; “Il ladro di tatuaggi” di Alison Belsham, secondo attesissimo caso dell’ispettore Sullivan dopo “Il tatuatore”; “La città dei labirinti senza fine“, un grande romanzo storico di Kate Mosse, autrice da oltre 5 milioni di copie vendute. 

Doppia uscita per Fazi: “Estremi rimedi“, romanzo d’esordio di Thomas Hardy che già presenta tutti gli elementi che faranno la fortuna del suo autore – l’ispirazione gotica, un intreccio impeccabile, la magistrale caratterizzazione dei personaggi – e “Vera” di Elizabeth von Arnim, una storia avvolta da un’inedita atmosfera noir, secondo la sua autrice, il migliore che abbia mai scritto.

NN Editore pubblica “Io sono la bestia” di Andrea Donaera; La Nave di Teseo “La mia ombra è tua“, il nuovo romanzo di Edoardo Nesi.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here