Shakespeare 400: eventi, camminate e arte per celebrare il Bardo

È proprio il caso di dirlo: 400 anni e non sentirli. Il 23 aprile il mondo, letterario e non, celebra l’anniversario della morte di William Shakespeare (passato a miglior vita nel lontano 1616). Nonostante siano passati quattro secoli, il drammaturgo inglese resta uno degli uomini di lettere più amati e famosi di tutti i tempi.

Si parla di questa ricorrenza molto speciale da mesi, tra organizzazione di eventi, mostre, percorsi dedicati e molto altro. Scopriamo insieme gli appuntamenti più interessanti ed estrosi in giro per il mondo – e per il web.

Shakespeare 400, William Shakespeare

 

MILANO: GUARDARE L’AMLETO BEVENDO UNA BIRRA 

Si chiama Tournée da Bar ed è nato nel 2012 da un’idea di Davide Lorenzo Palla. Si tratta di un modo innovativo per vivere il teatro e la cultura, portandoli fuori dai canonici spazi culturali di fruizione. Fino al 23 aprile, sarà possibile gustarsi – la parola non è usata a caso – l’Amleto di Shakespeare comodamente seduti al bar insieme agli amici, magari sorseggiando una birra fresca. “A livello artistico il punto di forza principale dello show non è solo il racconto dei grandi classici, ma piuttosto la messa in scena – spiega l’ideatore del progetto. – Gli spettacoli sono leggeri e divertenti, ma mai volgari. L’uso della musica dal vivo e il coinvolgimento diretto del pubblico permettono di catalizzare l’attenzione delle persone, che si trovano a passare una serata di piacevole intrattenimento senza rinunciare all’aspetto ludico e catartico che caratterizza l’atto teatrale. Fin dalle sue origini Shakespeare scriveva i suoi testi per il Globe Theater, un teatro che all’epoca era molto più simile a un bar di oggi che non a una silenziosa platea convenzionale”. Per scoprire tutti gli eventi organizzati dal Tournée da Bar, vi invitiamo a tenere d’occhio anche la pagina su Facebook.

RISCRIVERE L’AMLETO CON TW-LETTERATURA

Se siete tipi tecnologici e preferite evitare la vita mondana per restarvene a casa, potete partecipare al gioco proposto da TwLetteratura: riscrivere l’Amleto con un tweet. Le regole da seguire sono semplicissime: per diventare autori vi serve solo una copia del libro di Shakespeare e un account Twitter. L’hashtag ufficiale è #HamleTw e potete trovare le date delle diverse tappe della riscrittura sul sito ufficiale. Buon divertimento!

Il balcone di Romeo e Giulietta a Verona.
Il balcone di Romeo e Giulietta a Verona.

 

VERONA: FESTIVAL E PASSEGGIATE PER RICORDARE IL BARDO

Non poteva certo sottrarsi alle celebrazioni per l’anniversario della morte di Shakespeare la città degli innamorati, Verona, che ha dato idealmente i natali a due personaggi indimenticabili come Romeo e Giulietta. Per l’occasione sono stati organizzati due eventi: il festival “Shakespeare re-loaded”, ospitato fino al 30 aprile da Casa Shakespeare e dal teatro comunale Camploy, e la mostra “Shakespeare walk”, dove sarà possibile ripercorrere, passeggiando, il teatro del Bardo attraverso immagini e testi. Appuntamenti a tema anche nel week-end dell’anniversario: il 23 e il 24 aprile, infatti, un attore professionista percorrerà il Decumano Massimo, da Porta Borsari a Piazza delle Erbe, recitando i passi più belli delle opere shakespeariane.

ROMA: SHYLOCK CONTRO IL RAZZISMO E LA DISCRIMINAZIONE

Sempre durante il week-end del 23 e 24 aprile, al Teatro Sala Uno di Roma va in scena “Shylock, io non sono come voi” uno spettacolo della compagnia milanese I Demoni, per la regia di Alberto Oliva, con Minno Manni. Lo spettacolo nasce da una battuta molto forte di Shylock, uno dei personaggi principali del “Mercante di Venezia” di Shakespeare, poi approfondita, e da questa si passa a parlare delle radici del razzismo, della discriminazione, della paura dell’altro. Le iniziative nella città eterna sono tantissime; per non perdervi nessun appuntamento visitate il sito ufficiale, dove potete trovare date e orari precisi.

Un particolare della mappa della "nuova" metro di Londra.
Un particolare della mappa della “nuova” metro di Londra.

 

400 ANNI E NON SENTIRLI: EVENTI IN 110 PAESI

L’Italia si fa trovare pronta, ma certo non è la sola: per ricordare il mito di William Shakespeare si sono mobilitati una cosa come 110 paesi del mondo, tra tournée teatrali, festival letterari, iniziative digitali.

Non è un caso se gli eventi maggiori si svolgeranno in Inghilterra, patria del celebre drammaturgo. Il British Council ha organizzato un fitto calendario di iniziative, fra cui il lancio dell’hashtag e di un sito web di nome “Shakespearelives”. Per ricordare le opere del Bardo sono state coniate nuove monete da 2 sterline che hanno incisi alcuni simboli ricorrenti dell’immaginario shakespeariano: il teschio e la rosa, la corona e la spada.

La palma di iniziativa più eccentrica va senza dubbio assegnata a quella attuata dalla metropolitana di Londra: per celebrare l’amato William tutte le fermate della Tube sono state rinominate. Se volete visitare Westminster dovete scendere a Re Lear; se invece volete andare al St. James Park è Titus Andronicus la vostra fermata. Un modo originalissimo per far ripassare a pendolari e turisti anche un po’ di letteratura.





LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here