Sinnos: maggio è il mese dell’alta leggibilità. Perché leggere è un diritto

Eventi, attività e laboratori online rivolti a tutti, per trentuno giorni all'insegna dell'inclusione

Maggio, nel nostro Paese, è il mese dei libri. E Sinnos, la casa editrice per bambini e bambine, ragazzi e ragazze nata nel 1990, ha deciso di dedicare questi trentuno giorni all’alta leggibilità, con diverse iniziative e offerte di attività incentrate su uno degli obiettivi che da sempre le sono a cuore: fare leggere tutti e far leggere libri di qualità.

Certo, non è un’impresa facile. Leggere è un’azione complessa che richiede grande impegno e concentrazione; a volte può comportare un’enorme fatica e apparire come una sfida insuperabile.

Sinnos nasce proprio con la vocazione di accogliere le diversità, le difficoltà, e promuovere la conoscenza. Così, fin dal 2006 ha realizzato font e individuato impostazioni grafiche e regole redazionali che rendono i libri più accessibili e accoglienti, e che consentono ai lettori di superare paure e ostacoli. Perché solo quando la lettura diventa una pratica abituale può trasformarsi davvero in un piacere.

 

COS’È L’ALTA LEGGIBILITÀ?

Lo sapevate che i caratteri neri stampati su carta bianca stancano la vista? Che una spaziatura adeguata tra le lettere e tra le righe può aiutare i nuovi lettori e anche chi fatica a leggere? Che un libro può invitare alla lettura (e non creare ansia) anche attraverso l’impaginazione, il formato e il numero di pagine?

Dal punto di vista editoriale, lavorare sull’alta leggibilità significa appunto rendere i testi più facilmente accessibili e comprensibili, per tutti ma anche per chi ha Disturbi specifici dell’apprendimento (DSA), come la dislessia.

Nei libri ad alta leggibilità si lavora sulla progettazione grafica, sulla scelta del carattere tipografico, sull’impaginazione dei testi e sulla cura redazionale. Le pagine risultano più accoglienti e leggibili anche agli occhi di lettori pigri e di chi ha disturbi che ostacolano le capacità di lettura.

 

GLI EVENTI SINNOS NEL MESE DI MAGGIO

Sinnos è partita con la formazione dedicata esclusivamente alle librerie dedicata all’alta leggibilità, per proporre poi eventi aperti a tutti. In particolare nel mese di maggio si terranno:

  • l’11 maggio, in diretta sulle pagine Fb della casa editrice e delle librerie aderenti, sarà possibile incontrare Stefan Boonen e Melvin, autori fiamminghi per Sinnos delle graphic per primi lettori “Weekend con la nonna”, “Mammut”, “Campo bravo” e, in uscita il 6 maggio, “Max Halters” (qui potete vedere un’anteprima). I due autori proporranno in anteprima un laboratorio sul nuovo libro;
  • il 14 maggio, la tavola rotonda “Piccoli lettori” sul tema fumetti ad alta leggibilità, con autori e neuropsichiatri in attesa dell’edizione kids 2021 dell’ARF Festival (il Festival del fumetto di Roma) in cui gli autori Sinnos saranno coinvolti nei laboratori in presenza.

Nella sezione del sito Sinnos Free Area trovate approfondimenti e materiali gratuiti da scaricare, completamente dedicati al tema. Potreste iniziare ad esempio con un laboratorio dedicato allo gnomo irriverente, protagonista del libro di Alberto Lot…

 

IL PROGETTO LEGGIMI!

Leggimi! è il nome della font Sinnos ad alta leggibilità, progettata e disegnata con la consulenza di neuropsichiatri e logopedisti. Ma è anche il nome della collana dove l’Alta Leggibilità è nata. Una collana che si adatta alle specifiche esigenze di ogni lettore, accompagnandolo nella crescita, nell’esplorazione dei generi e nell’apprendimento.

Alcuni dei criteri di alta leggibilità presenti in Leggimi! sono impiegati oggi anche in altre collane del catalogo Sinnos. In questo modo i libri rispondono alle specifiche esigenze di ogni lettore e lo accompagnano nella sua esperienza di lettura e di crescita: dalle prime letture in stampatello maiuscolo alle graphic novel per piccoli e grandi, dagli albi illustrati alla narrativa illustrata e ai romanzi per giovani adulti.

La font leggimi è gratuita per le scuole e per attività non commerciali. Sul sito trovate tutte le informazioni.

 

I COMPAGNI DI STRADA

La lettura accessibile deve essere rivolta anche a persone che hanno difficoltà ben più grandi di quelle della pigrizia, della riluttanza o della dislessia. E allora ci sono editori come Uovonero, associazioni come Accaparlante e Area che offrono molteplici possibilità di accesso alla lettura.

I libri di Camilla, progettati e diffusi da Uovonero, hanno reso accessibili grazie all’utilizzo dei simboli WLS anche a bambini e bambine con autismo i miglior albi degli editori italiani. Un grande lavoro.

Previous article“Chiamami ancora amore”: al via su Rai1 la miniserie con Greta Scarano
Next article“Tenebre e ossa”: una serie d’impatto visivamente, meno emotivamente
Avatar
Giornalista per passione e professione. Mamma e moglie giramondo. Senese doc, adesso vive a Londra, ma negli ultimi anni è passata per Torino, per la Bay area californiana, per Milano. Iscritta all'albo dei professionisti dal 1 aprile 2015, ama i libri, il cinema, l'arte e lo sport.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here