Alice nella città: “Stay still” di Elisa Mishto sarà presentato a Roma

Il film, che racconta la storia di due "ribelli" dei giorni nostri, fa parte della sezione Panorama Italiano

Sarà presentato nella sezione Panorama Italiano di Alice nella Città, mercoledì 23 ottobre alle 19.00 e in replica venerdì 25 ottobre alle 14.30, “Stay Still” di Elisa Mishto. Nel cast Natalia Belitski, Luisa-Celine Gaffron, Martin Wuttke, Jürgen Vogel e Giuseppe Battiston.

Il film è prodotto da Andrea Stucovitz ed è un ritratto poetico e radicale di una generazione senza nulla da perdere e nulla da guadagnare, portato avanti attraverso la storia di due giovani donne che non potrebbero essere più diverse.

Julie è un’ereditiera testarda e sarcastica che celebra l’ozio, e di tanto in tanto si reca volontariamente in una clinica psichiatrica per sfuggire al lavoro e alle responsabilità. Agnes, invece, è un’infermiera ingenua, madre di una bimba di tre anni che però ancora non ha capito davvero cosa voglia dire essere madre.

Quando le due si incontrano in clinica, nonostante le evidenti differenze, iniziano una ribellione che metterà a ferro e fuoco tutto e tutti quelli che gli stanno intorno.

“Qualche anno fa, mentre giravo un documentario sulle istituzioni psichiatriche, mi sono imbattuta in qualcosa che mi ha profondamente colpita: coloro che non fanno niente – si legge nelle note alla regia di Elisa Mishto. – I pazienti in una clinica trascorrono spesso le loro giornate aspettando e mentre aspettano, non fanno niente. E cominciano a porsi delle domande: lavorare è un privilegio o un obbligo? E qual è il nostro valore come esseri umani, se non siamo in grado di fare ma solo di essere?”.

In una società ossessionata dalla produttività e dal consumo, l’atto di non fare niente può essere visto insomma come una forma radicale di protesta. E così le protagoniste di “Stay still”, Julie e Agnes, finiscono per venire considerate delle ribelli semplicemente perché si rifiutano di fare qualsiasi cosa, anche se potrebbero avere tutto.

 

Previous article“Gemini Man”: quando la sperimentazione genera mostri
Next articleWEEKEND AL CINEMA | 15 nuove uscite dal 10 ottobre 2019
Giornalista per passione e professione. Mamma e moglie giramondo. Senese doc, adesso vive a Londra, ma negli ultimi anni è passata per Torino, per la Bay area californiana, per Milano. Iscritta all'albo dei professionisti dal 1 aprile 2015, ama i libri, il cinema, l'arte e lo sport.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here