Storytel: arriva in Italia la prima piattaforma di audiobook streaming

Un catalogo ricco e in aggiornamento per quella che viene definita la Netflix degli audiolibri

Dal 27 giugno anche gli appassionati di audiolibri italiani hanno a disposizione la loro Netflix. È infatti arrivata nel nostro Paese Storytel, la prima piattaforma europea di streaming di audiobook. Un abbonamento e una app disponibile su smartphone e tablet danno accesso al catalogo e agli ascolti illimitati.

Storytel ha lanciato il suo servizio nel 2005 in Svezia e oggi conta oltre 27 milioni di ascolti complessivi in tutto il mondo, 80.000 audiolibri e una crescita esponenziale degli abbonanti ogni mese.

Il catalogo è molto ricco e in continuo aggiornamento: sono oltre 40.000 i titoli disponibili in lingua inglese, e 1.500 quelli in italiano, divisi tra narrativa, saggistica, libri per ragazzi, biografie e molto altro. Circa 20.000 titoli in inglese sono disponibili anche per la lettura in formato ebook, e la app permette di scaricare i libri in modalità offline, per garantirne l’accesso in assenza di connessione internet.

Uno dei punti di forza della piattaforma è sicuramente l’alta qualità degli audiobook e l’offerta esclusiva – tanti titoli, infatti, sono prodotti in esclusiva da Storytel, con alcune delle voci più famose del mondo del teatro e del doppiaggio a fare da narratori.

“Sono molto eccitato per il lancio in Italia, Paese che amo profondamente – è il commento di Jonas Tellander, CEO di Storytel. – Abbiamo una squadra da sogno guidata da Marco Ferrario, pronta a rendere l’audiolibro un successo senza precedenti con grandi storie, locali e internazionali. Storytel è nata in Svezia, come Zlatan e Spotify, e faremo di tutto per conquistare l’amore e il rispetto degli italiani!”.

La piattaforma, in Italia, ha stretto accordi con i maggiori gruppi editoriali e moltissimi dei più importanti editori indipendenti presenti sul mercato, come il Gruppo Giunti, Mondadori (con Rizzoli, Einaudi, Piemme, Sperling & Kupfer), Marsilio, Feltrinelli, Iperborea, Minimum fax, Fazi, Manni, Astoria, Codice, SEM.

L’obiettivo è guidare la crescita del mercato dell’audiolibro in Italia, in un contesto sempre più favorevole all’aumento del consumo di storie “in movimento”. Sono moltissime le situazioni della vita quotidiana in cui è possibile ascoltare un audiolibro: in auto, facendo sport, cucinando, prendendo il sole, facendo giardinaggio o semplicemente rilassandosi a occhi chiusi.

“Siamo entusiasti e felici di lanciare finalmente Storytel Italia, dopo oltre un anno di proficuo lavoro dietro le quinte – ha spiegato Marco Ferrario. – Vogliamo rendere la nostra applicazione la destinazione finale, e preferita, di tutti gli appassionati dei contenuti audio nel nostro Paese”.

Non ci resta che scaricare la app – i primi 30 giorni sono gratuiti, poi l’abbonamento ha un costo di 9,99 € al mese – per ampliare le possibilità di leggere un libro praticamente all’infinito.

 

Previous articleJane Austen: 7 curiosità sulla vita e sulle opere della scrittrice inglese
Next article“Goliath”: nella 2° stagione la serie supera il dramma processuale
Avatar
Ligure di origini, vive in provincia di Novara da tre anni a questa parte per amore e per lavoro. Mamma blogger, adora il cinema, la lettura, l’arte e la moda. Scrive per diverse testate e spera in futuro di portare avanti un progetto tutto suo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here