Streaming addicted: cosa vedere online dal 13 al 19 dicembre

Ogni settimana serie tv e film da non perdere disponibili su Netflix, Amazon, Disney+, NOW

Il 13 dicembre si festeggia Santa Lucia, protettrice degli occhi, in diverse località italiane e in Scandinavia. Il tempo di Natale si avvicina e tra preparativi, allestimenti e immancabili code nei negozi per acquistare i regali non c’è niente di male a prendersi una piccola, meritata pausa. Magari in compagnia di un film o di una serie. 

Se avete bisogno di qualche spunto, non necessariamente a tema festivo, ci sono i nostri appuntamenti del lunedì con la rubrica Streaming addicted, dove uno dei nostri redattori, a turno, stila la sua classifica delle novità da non perdere in uscita su Netflix, Prime Video, Disney+, Sky, Rai Play, TimVision, Apple TV.

Nella mia settimana, mentre vi destreggiate tra nastri colorati, palline e rami di vischio, ho scelto tre film molto diversi uno dall’altro – si va dal dramma autobiografico all’animazione – e due serie, una novità assoluta e una seconda stagione attesissima. 

* L’asterisco indica che su Parole a Colori è già disponibile
o sarà disponibile nel corso della settimana la recensione
(cliccando sul titolo si viene indirizzati all’articolo)

 

MADE FOR LOVE (13 dicembre, NOW/Sky Serie)

COSA CI PIACE: La capacità della serie di parlare di amore e sentimenti in una chiave inedita, fantascientifica ma plausibile. 

Creati da Alissa Nutting, Dean Bakopoulos, Patrick Somerville e Christina Lee e basati sull’omonimo romanzo di Alissa Nutting, gli otto episodi che compongono la prima stagione di “Made for love” arriva su Sky serie e in streaming su NOW il 13 dicembre. Cristin Milioti (Black Mirror, How I Met Your Mother) interpreta la protagonista Hazel Green-Gogol. Insieme a lei, Billy Magnussen, Dan Bakkedahl, Noma Dumezweni. La serie è già stata rinnovata per una seconda stagione. 

Hazel è la moglie del miliardario del settore high-tech Byron. Il loro matrimonio sembra andare bene, entrambi sono felici, quindi Byron decide di impiantare un chip nella mente di sua moglie, in modo che i loro cervelli riescano a comunicare, sentendo i pensieri dell’altro. Si tratta di una nuova tecnologia e la coppia farà da cavia. “La tecnologia ha migliorato il nostro stile di vite, perché quindi non migliorare il modo in cui amiamo?”. Ma cosa succederà quando Hazel inizierà a perdere ogni sentimento nei confronti del marito, fino a chiedergli il divorzio?

 

È STATA LA MANO DI DIO (15 dicembre, Netflix)*

COSA CI PIACE: Sorrentino che si mette a nudo, attraverso un racconto che è intimo e personale.

Dopo esattamente 20 anni dall’ultima volta (L’uomo in più), Paolo Sorrentino torna a girare nella sua città, Napoli. “È stata la mano di Dio”, presentato in concorso alla Mostra del cinema di Venezia, uscito al cinema e adesso in uscita su Netflix, è un film strettamente personale, un racconto delle passioni del regista. Nel cast,  Toni Servillo, Filippo Scotti, Teresa Saponangelo, Massimiliano Gallo, Betti Pedrazzi.

Napoli, anni ’80. Il diciassettenne Fabietto Schisa è un ragazzo goffo che lotta per trovare il suo posto nel mondo, sorretto da una famiglia straordinaria e amante della vita. Fino a quando alcuni eventi cambiano tutto. Uno è l’arrivo a Napoli di una leggenda dello sport simile a un dio: l’idolo del calcio Maradona, che suscita in Fabietto, e nell’intera città, un orgoglio che un tempo sembrava impossibile. L’altro è un drammatico incidente che farà toccare a Fabietto il fondo, indicandogli la strada per il suo futuro.

 

RON – UN AMICO FUORI PROGRAMMA (15 dicembre, Disney+)*

COSA CI PIACE: La capacità del film di far sorridere, piangere, divertire e riflettere allo stesso tempo.

Il film d’esordio dello studio di animazione inglese Losksmith Animation, presentato in anteprima in autunno al London Film Festival e poi alla Festa del cinema di Roma, arriva su Disney+. Una storia di amicizia coloratissima, divertente ma anche profonda, che affronta tematiche attuali come la sovraesposizione mediatica e l’influsso dei social sulla vita dei giovani. Un film non scontato, che farà la gioia di grandi e piccini.

L’undicenne Barney Pudowski vorrebbe più di ogni altra cosa ricevere un Bubble Bot (o B*bot), un dispositivo digitale ultra-tecnologico e sempre connesso pensato per comportarsi come un migliore amico. Per il suo compleanno il padre e la nonna lo accontentano, procurandosene uno, ma il suo bot, Ron, non funziona come dovrebbe. Cercando di insegnargli a comportarsi “come dovrebbe” e di tenerlo al sicuro dalla multinazionale che lo ha prodotto e che adesso vorrebbe terminarlo, Barney scoprirà il vero significato dell’amicizia.

 

THE WITCHER (17 dicembre, Netflix)*

COSA CI PIACE: Gli spunti di riflessione che propone questa serie apertamente e incredibilmente fantasy. 

La prima stagione dell’adattamento della serie fantasy di Andrzej Sapkowski, oltre un anno fa, ha riscosso un grandissimo successo di pubblico e critica. Tanto da dare il là a un vero e proprio universo di titoli, tra film animati e prequel in lavorazione. Adesso Henry Cavill è pronto a tornare nei panni dello witcher (o strigo, nella traduzione italiana) Geralt di Rivia negli otto nuovi episodi della serie, disponibili su Netflix il 17 novembre. Nel cast Freya Allan, Anya Chalotra, Anya Chalotra, MyAnna Buring.

Convinto che Yennefer sia morta nell’epica battaglia di Colle Sodden, Geralt porta la principessa Cirilla nel luogo più sicuro che conosce, la fortezza della sua infanzia, Kaer Morhen. Mentre i re, gli elfi, gli umani e i demoni del Continente lottano per la supremazia al di fuori dalle mura, lo witcher deve proteggere la giovane da un pericolo ancora più grande: il misterioso potere che è dentro di lei.

 

IL CANTO DEL CIGNO (17 dicembre, Apple TV+)*

COSA CI PIACE: Le questioni etiche ed esistenziali sollevate dalla pellicola, e il cast di prima grandezza. 

Fino a che punto ci spingeremmo e quanto saremmo disposti a sacrificare per la felicità delle persone che amiamo? È questa la domanda su cui è costruito “Il canto del cigno”, il film scritto e diretto dal regista premio Oscar Benjamin Cleary disponibile su Apple TV+ dal 17 dicembre. Mahershala Ali presta il volto al protagonista Cameron. Con lui nel cast Naomie Harris, Glenn Close, Awkwafina, Adam Beach.

Ambientato in un futuro prossimo, “Il canto del cigno” è un viaggio intenso ed emozionante raccontato attraverso gli occhi di Cameron (Ali), marito e padre amorevole in attesa del secondo figlio dalla moglie Poppy (Harris). Quando all’uomo viene diagnosticata una malattia terminale, il suo medico gli prospetta una soluzione per proteggere la sua famiglia dalla sofferenza della sua dipartita, ovvero creare un suo clone. La scelta, però, si dimostrerà per lui più difficile e sofferta di quando immaginava… 

 

E anche per questa settimana è tutto. Non mi resta che “passare la palla” alla direttore Roberta Turillazzi, che curerà il prossimo appuntamento con la rubrica Streaming addicted, quello di lunedì 20 dicembre. E allora sarà davvero il momento degli auguri di Natale. 

Previous article“Hanna”: un finale agrodolce ma “giusto” per la serie di Amazon Prime
Next articleLetterina a Babbo Natale: ecco com’è nata la tradizione e come si è evoluta
Nata a Napoli, a otto anni si trasferisce in provincia di Gorizia dove si diletta di teatro. Torna nella sua amata città agli inizi del nuovo millennio e qui si diploma in informatica e comincia a scrivere - pensieri, racconti, per poi arrivare al primo romanzo, "Anime". Nel frattempo ha cambiato di nuovo città e scenario, trasferendosi nelle Marche. Oggi conduce per RadioSelfie.it "Lo chiamavano cinema", un approfondimento settimanale sulla settima arte, e scrive articoli sullo stesso tema.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here