Streaming addicted: cosa vedere online dal 14 al 20 novembre

Ogni settimana serie tv e film da non perdere disponibili su Netflix, Amazon, Disney+, NOW

Siamo arrivati a metà novembre e la stagione cinematografica e televisiva entra nel vivo, con una carrellata di nuove uscite da far girare la testa. Ma non manca molto nemmeno al momento in cui i palinsesti vireranno verso il festivo, con film e serie a tema natalizio che fanno sempre la loro figura. 

Ormai lo sapete: per restare al passo con le nuove uscite “digitali” l’appuntamento da non perdere è quello del lunedì con la rubrica Streaming addicted, dove uno dei nostri redattori, a turno, stila la sua classifica delle migliori novità in uscita su Netflix, Prime Video, Disney+, Sky e NOW, Rai Play, Apple TV+.

Questa settimana le uscite sono talmente tante che sceglierne 5 è stata un’impresa. Marco Bellocchio e la sua serie in sei episodi sul sequestro Moro, la sesta stagione di un teen drama spagnolo amato e piccante, una novità intrigante targata Netflix. E ancora un documentario sulle origini del topo animato per eccellenza e il nuovo capitolo delle avventure cinematografiche di un famoso supereroe mascherato… Spero di aver accontentato tutti! 

Cercate qualche buon motivo per vedere – o non vedere – una serie?
Noi di Parole a Colori ve ne diamo tre!
Cliccate sul titolo con l’asterisco per scoprirli nelle nostre recensioni

 

ESTERNO NOTTE (14, 15, 17 novembre, RaiPlay)*

COSA CI PIACE: Marco Bellocchio e il racconto dettagliato di uno dei momenti più bui della nostra storia recente.

A distanza di quasi vent’anni da “Buongiorno notte” (2003), Marco Bellocchio torna a raccontare la storia del rapimento di Aldo Moro e, attraverso questa, l’Italia di fine anni ’70, esplorando, in una serie da sei episodi, lati che nel precedente lavoro erano rimasti in ombra. Un’opera potente, al contempo onirica e grottesca, sceneggiata in modo preciso anche dal punto di vista della ricostruzione del periodo storico e con grandi interpreti come Fabrizio Gifuni, Margherita Buy, Toni Servillo. 

1978. Aldo Moro, nel farsi campione del compromesso storico, firma la sua condanna: agli occhi delle Brigate Rosse e a quelli della Democrazia Cristiana più conservatrice. Moro viene rapito dalle BR e trattenuto in prigionia per 55 giorni di buio, durante i quali all’esterno succederà di tutto: incontri al vertice, crisi di coscienza, tavoli politici e tormenti privati, accordi e disaccordi, e poi lettere, segnalazioni, comunicati, false piste e piste volutamente falsate, proteste di piazza, maxi-processi, udienze. Tutto sotto gli occhi di tutti, eppure tutto segreto e misterioso.

 

THE BATMAN (14 novembre, Sky Cinema/NOW)*

COSA CI PIACE: Pioggia battente che ricorda “Il Corvo”, ambientazioni cupe, personaggi tormentati e solitari per un film che va oltre il classico super-hero movie. 

Dopo aver bene impressionato al cinema, nonostante il peso delle aspettative e i (difficili) paragoni con i predecessori, il Batman interpretato da Robert Pattinson, combattuto, cupo e solitario, arriva su Sky Cinema e in streaming su NOW. Il film diretto da Robert Pattinson ci regala una Gotham senza speranza, dove nessuno è davvero innocente. Tecnicamente impeccabile, questo è più del classico super-hero movie: una versione personale e ragionata della storia e del personaggio che tutti conoscono. 

Bruce Wayne combatte il crimine a Gotham City nei panni del violento Batman, che incute paura ai criminali anche solo grazie all’apparizione del bat-segnale – pur se non uccide i propri avversari per non diventare come loro. Più in sintonia con il detective Gordon che non con il suo mentore Alfred, è messo a dura prova da un serial killer che lascia enigmi rivolti proprio a Batman. Nel venire a capo del fitto mistero sulla corruzione di Gotham che l’Enigmista vuole portare alla luce, si imbatte nella ladra Selina Kyle e forgia con lei una controversa alleanza. 

 

1899 (17 novembre, Netflix)

COSA CI PIACE: Dramma, attenta ricostruzione storica e horror si incontrano per una serie imprevedibile. 

Dai creatori di “Dark”, una delle serie Netflix più amate e discusse, Jantje Friese & Baran Bo Odar, arriva in streaming un nuovo dramma storico e horror. Otto episodi girati con la tecnologia The Volume, la stessa utilizzata in “The Mandalorian”, che prevede l’utilizzo di un palcoscenico virtuale dove viene ricreata di volta in volta l’ambientazione che si desidera. Altra curiosità: i protagonisti parlano nella loro lingua madre, per esaltare la diversa provenienza dei personaggi. 

1899. Un piroscafo pieno di migranti si dirige verso ovest lasciandosi alle spalle il Vecchio Continente. I passeggeri, provenienti da diverse nazioni europee, hanno in comune speranze e sogni per il nuovo secolo e per il loro futuro all’estero. La traversata però subisce una svolta imprevista con l’avvistamento in alto mare di un’altra nave di migranti alla deriva. Ciò che troveranno a bordo trasformerà il loro viaggio verso la terra promessa in un terrificante incubo.

 

TOPOLINO: LA STORIA DI UN TOPO (18 novembre, Disney+)

COSA CI PIACE: Il racconto dell’evoluzione di un personaggio iconico, attraverso momenti poco noti. E il corto esclusivo “Topolino in un minuto”. 

In uscita su Disney+ il giorno del compleanno del personaggio, il 18 novembre, il documentario “Topolino – La storia di un topo” è diretto da Jeff Malmberg e prodotto dal vincitore dell’Academy Award Morgan Neville (Mister Rogers: un vicino straordinario) insieme a Meghan Walsh e Chris Shellen.

Uno dei personaggi più amati al mondo, considerato un simbolo della gioia e dell’innocenza dell’infanzia. Ideato in un momento difficile della promettente carriera di Walt Disney, Topolino ha riscosso un successo immediato dopo essere apparso in “Steamboat Willie”, il primo cortometraggio d’animazione con sonoro sincronizzato della storia. Nel corso dei decenni, si è evoluto, riflettendo nelle sue versioni la straordinaria carriera del suo creatore e i radicali cambiamenti sociali avvenuti negli USA. 

 

ÉLITE (18 novembre, Netflix)

COSA CI PIACE: Zero inibizioni e pochi freni per una serie che affronta tematiche molto delicate, con una buona dose di trash. 

Cast in buona parte rinnovato – con l’addio di Claudia Salas/Rebeka, Georgina Amorós/Cayetana e Omar Ayuso/Omar (che però, stando alle foto promozionali della 7° stagione, tornerà) – per la sesta stagione di “Elite”, il teen drama spagnolo piccante e discusso che in questi anni ha saputo mescolare il thriller alle “classiche” dinamiche tra adolescenti. Otto nuovi episodi nel segno del thriller e del trash. 

Dopo la morte di Samuel, gli studenti de Las Encinas si preparano ad affrontare un nuovo anno scolastico. Razzismo, sessismo, violenza domestica e carnale, LGBTI-fobia sono solo alcune delle tematiche che li vedranno protagonisti. Ma se insegnanti e genitori non sembrano avere gli strumenti per risolvere i problemi, toccherà ai ragazzi intervenire… 

 

E anche per questa settimana è tutto. Non dimenticate di commentare online e sui social quello che avete visto. Con la rubrica Streaming addicted vi diamo appuntamento al 21 novembre quando la direttore Roberta Turillazzi vi parlerà delle nuove uscite. Alla prossima!

Previous article“Il drago di mio padre”: una storia animata retrò di amicizia e scoperta
Next article“Esterno notte”: il rapimento Moro in una serie onirica e grottesca
Nata a Napoli, a otto anni si trasferisce in provincia di Gorizia dove si diletta di teatro. Torna nella sua amata città agli inizi del nuovo millennio e qui si diploma in informatica e comincia a scrivere - pensieri, racconti, per poi arrivare al primo romanzo, "Anime". Nel frattempo ha cambiato di nuovo città e scenario, trasferendosi nelle Marche. Oggi conduce per RadioSelfie.it "Lo chiamavano cinema", un approfondimento settimanale sulla settima arte, e scrive articoli sullo stesso tema.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here