Streaming addicted: cosa vedere online dal 17 al 23 gennaio

Ogni settimana serie tv e film da non perdere disponibili su Netflix, Amazon, Disney+, NOW

Buon anno a tutti voi! So di arrivare con un colpevole ritardo, ma questo è il mio primo contributo del 2022 per la rubrica e non potevo esimermi, per quanto abbiamo già superato la prima metà di gennaio. Queste settimane hanno già regalato diverse novità interessanti, in ambito cinematografico e televisivo, e ci auguriamo di continuare su questa linea.

Per restare al passo con le nuove uscite “digitali”, ogni lunedì c’è la rubrica Streaming addicted, dove uno dei nostri redattori, a turno, stila la sua classifica delle novità da non perdere in uscita su Netflix, Prime Video, Disney+, Sky e NOW, Rai Play, Apple TV+.

Come vedrete, ho scelto per voi 3 serie tv, due esordi assoluti e un attesissimo ritorno, un film e una serie… di film! Anche le piattaforme sono ben rappresentate – ne ho selezionate ben quattro. Pronti con carta e penna – o le note dello smartphone – per appuntarvi titoli e date di uscita. 

* L’asterisco indica che su Parole a Colori è già disponibile
o sarà disponibile nel corso della settimana la recensione
(cliccando sul titolo si viene indirizzati all’articolo)

 

MONTEROSSI (17 gennaio, Prime Video)*

COSA CI PIACE: Il personaggio letterario di Carlo Monterossi è irresistibile… a suo modo, e ricco di potenziale. Gli sceneggiatori e Bentivoglio saranno riusciti a rendergli giustizia? 

Le serie televisive tratte dai romanzi gialli di autori italiani spopolano. Dal 17 gennaio è disponibile su Prime Video “Monterossi”, che adatta per il piccolo schermo “Questa non è una canzone d’amore” e “Di rabbia e di vento” di Alessandro Robecchi. Sei episodi con protagonista Fabrizio Bentivoglio che interpreta questo detective per caso, per rabbia e per curiosità. Nel cast anche Diego Ribon, Donatella Finocchiaro, Martina Sammarco, Luca Nucera. 

Carlo Monterossi vive a Milano, lavora come autore di programmi tv di basso livello che in realtà detesta, non ha una storia d’amore e indugia nel ricordo di una donna che se n’è andata. Insomma, un’esistenza poco appagante la sua, scossa all’improvviso una sera, quando in una persona dal volto coperto gli spara. Carlo, ripresosi miracolosamente, inizia a indagare su ciò che gli è successo. 

 

I DELITTI DEL BARLUME
(17 e 24 gennaio, Sky Cinema/NOW)

COSA CI PIACE: La comicità verace toscana e i personaggi, che dopo tanti anni sentiamo come persone di famiglia.

Era il 2013 quando la serie “I delitti del BarLume”, prodotta da Palomar e ispirata ai romanzi di Marco Malvaldi, approdava per la prima volta su Sky Cinema. Nove anni dopo eccoci di nuovo ad aprire l’anno con una nuova nuova stagione, composta come di consueto da due episodi/film: “Compro oro”, in onda il 17 gennaio, e “A bocce ferme”, inonda il 24. 

A Pineta l’omicidio di un compratore d’oro e un vecchio caso irrisolto chiamano all’indagine Massimo Viviani (Filippo Timi) e il commissario Fusco (Lucia Mascino). Lui amante disperato e sospettoso di una relazione tra la Tizi (Enrica Guidi) e Beppe (Stefano Fresi); lei sempre tartassata da Tassone (Michele Di Mauro). Come di consueto, tra scontri, sospetti e risate, riporteranno la pace al BarLume e ai suoi quattro vecchini impiccioni.

 

MONACO: SULL’ORLO DELLA GUERRA (21 gennaio, Netflix)*

COSA CI PIACE: Il focus su un momento storico di importanza capillare, che avrebbe potuto evitare lo scoppio della guerra.

Arriva su Netflix il film di spionaggio diretto da Christian Schwochow e sceneggiato da Ben Power, che adatta il bestseller internazionale di Robert Harris del 2018 “Monaco“. Jeremy Irons interpreta il primo ministro inglese Neville Chamberlain, George MacKay il funzionario britannico Hugh Legat, Jannis Niewöhner il diplomatico tedesco Paul von Hartmann. 

Autunno 1938: l’Europa è sull’orlo della guerra, Adolf Hitler si prepara a invadere la Cecoslovacchia e il governo di Neville Chamberlain è alla disperata ricerca di una soluzione pacifica. Il funzionario pubblico britannico Hugh Legat e il diplomatico tedesco Paul von Hartmann si recano a Monaco per una conferenza convocata d’urgenza, mentre la pressione si fa sempre più schiacciante. L’inizio delle negoziazioni vede i due vecchi amici in serio pericolo e al centro di una rete di sotterfugi politici. Gli occhi del mondo sono puntati sulla conferenza, ma la guerra potrà essere evitata? E se sì, a quale costo?

 

SERVANT (21 gennaio, Apple TV+)

COSA CI PIACE: Gli sviluppi imprevedibili della storia e quell’atmosfera suggestiva e coinvolgente che M. Night Shyamalan ha saputo costruire.

La serie di successo prodotta da M. Night Shyamalan per Apple TV+ torna per la terza stagione. Il primo dei dieci nuovi episodi sarà disponibile in streaming il 21 gennaio, gli altri a seguire, uno ogni venerdì. Confermatissimo il cast – Lauren Ambrose, Toby Kebbell, Nell Tiger Free e Rupert Grint – a cui si aggiunge Sunita Mani (Spirited, Mr. Robot, GLOW).

Tre mesi dopo aver lasciato la casa dei Turner, nella seconda stagione, ora le cose sembrano tornate al loro posto. Dorothy e Sean stravedono per Jericho, Julian ha una nuova fidanzata e Leanne è tornata a casa. Ma se Sean inizia a confidare nel potere di Leanne, Dorothy si sente sempre più minacciata e preoccupata per la sicurezza di Jericho. Mentre i Turner lottano per mantenere integra la loro famiglia, devono fare i conti con le conseguenze del ritorno di Jericho. Meglio fare attenzione a ciò che si desidera…

 

AS WE SEE IT (21 gennaio, Prime Video)

COSA CI PIACE: Tre coinquilini poco più che ventenni che affrontano le sfide della vita, e si supportano a vicenda. Un classico che però non passa mai di moda. 

Se sentite la mancanza di una sit-com da manuale… “As we see it” potrebbe essere quello che fa per voi! Creata da Jason Katims, vincitore dell’Emmy, che veste qui i panni di showrunner, autore ed executive producer, la prima stagione è composta da otto episodi e si basa su un format israeliano creato da Idisis e Shafferman. Nel cast Rick Glassman, Albert Rutecki e Sue Ann Pien.

Jack, Harrison e Violet sono coinquilini poco più che ventenni, tutti nello spettro dell’autismo, che faticano a ottenere e mantenere un posto di lavoro, fare amicizie, innamorarsi e barcamenarsi in un mondo che li evita. Con l’aiuto delle famiglie, degli assistenti e talvolta anche dandosi una mano reciprocamente, i tre affrontano battute d’arresto e celebrano i trionfi durante il loro personalissimo viaggio verso l’indipendenza e l’accettazione.

 

E anche per questa settimana è tutto. Cedo la linea a Federica Rizzo che curerà il prossimo appuntamento con la rubrica Streaming addicted, quello di lunedì 24 gennaio. Buona settimana a tutti! 

Previous article“La Sposa”: al via su Rai1 la miniserie in sei episodi con Serena Rossi
Next article“Hotel Transylvania – Uno scambio mostruoso”: ironia e divertimento
Nata a Napoli, a otto anni si trasferisce in provincia di Gorizia dove si diletta di teatro. Torna nella sua amata città agli inizi del nuovo millennio e qui si diploma in informatica e comincia a scrivere - pensieri, racconti, per poi arrivare al primo romanzo, "Anime". Nel frattempo ha cambiato di nuovo città e scenario, trasferendosi nelle Marche. Oggi conduce per RadioSelfie.it "Lo chiamavano cinema", un approfondimento settimanale sulla settima arte, e scrive articoli sullo stesso tema.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here