Streaming addicted: cosa vedere online dal 18 al 24 gennaio

Ogni settimana serie tv e film da non perdere disponibili su Netflix, Amazon, Sky, Disney+, Rai

Tra nuovi dpcm, cambi di colore e crisi di governo, il tempo sta letteralmente volando. E abbiamo già superato la metà di gennaio. Ma non erano appena finite le “feste” di Natale?!

La nostra rubrica Streaming addicted, dove uno dei nostri redattori, a turno, stila la sua classifica delle novità da non perdere in uscita su Netflix, Prime Video, Disney+, Sky, Rai Play, TimVision, Apple TV, si conferma appuntamento imperdibile di inizio settimana anche nel 2021.

Questo lunedì toccava a me, e devo ammettere che scegliendo i miei 5 titoli mi sono sbizzarrita, spaziando dall’animazione al fantasy, dal dramma al thriller. Ce n’è davvero per tutti i gusti! Non dimenticate di farci sapere cosa guarderete (o non guarderete) voi!

L’asterisco indica che su Parole a Colori è già disponibile
o sarà disponibile nel corso
della settimana la recensione
(cliccando sul titolo si viene indirizzati all’articolo)

 

BAGHDAD CENTRAL (18 gennaio, NOW TV/Sky)

COSA CI PIACE: L’atmosfera carica di tensione che permea tutta la storia. E il mix tra fiction e realtà. 

Arriva su Sky e in streaming su NOW TV la prima stagione della serie crime/thriller diretta da Alice Troughton. I primi sei episodi, ispirati al romanzo omonimo del 2014 di Elliott Colla, sono ambientati nella Baghdad del 2003, in seguito alla caduta di Saddam Hussein.

L’ex ispettore della polizia irachena Muhsin al-Khafaji (Waleed Zuaiter) ha perso tutto, e vive le sue giornate tenendo al sicuro la figlia più piccola, affetta da una grave malattia. Quando, però, viene a sapere che qualcuno ha rapito la figlia più grande, inizia una disperata ricerca per riportarla a casa e riuscire a capire chi ha compiuto quel terribile gesto…

 

FATE: THE WINX SAGA (22 gennaio, Netflix)

COSA CI PIACE: Vedere trasformato in live action (e su Netflix, che è sinonimo di grande cura dei dettagli) un’eccellenza italiana dell’animazione come “The Winx”. Il cast giovane e l’intreccio tra magia, sentimenti e storie di formazione. 

Magia, sentimenti, storie di formazione e una dimensione parallela dalle mille potenzialità: le aspettative per il debutto su Netflix della serie young adult “Fate: The Winx Saga” sono davvero alte. Ideatori del progetto, Iginio Straffi (creatore del cartone animato originale) e lo showrunner di “The Vampire Diaries” Brian Young.

Nascosta in un mistico mondo parallelo, la scuola di Alfea addestra le fate nelle arti magiche da migliaia di anni. Bloom (Abigail Cowen) è una fata diversa dalle altre: è cresciuta nel mondo degli esseri umani, e, nonostante abbia un animo gentile, dentro di sé nasconde un potere in grado di distruggere entrambi i mondi. Per gestirlo, deve imparare a controllare le proprie emozioni…

 

PIXAR POPCORN (22 gennaio, Disney+)*

COSA CI PIACE: L’animazione Pixar. Sempre, comunque, in qualsiasi salsa o declinazione. 

Il progetto è stato annunciato nel corso dell’Investor Day di metà dicembre. Si tratta di una serie di cortometraggi, che avranno come protagonisti alcuni dei personaggi più iconici e amati dell’universo Pixar. La prima stagione è composta da 9 corti

Il 22 gennaio verranno rilasciati in contemporanea tutti e nove i titoli: “To Fitness and Beyond” e “Fluffy Stuff with Ducky and Bunny” (Toy Story), “Chores Day the Incredibles Way” e “Cookie Num Num” (Gli Incredibili). E poi “Dancing with the Cars” e “Unparalleled Parking” (Cars), “A Day of the Life of the Dead” (Coco), “Dory Finding” (Alla ricerca di Dory) e “Soul of the City” (Soul). 

 

LA TIGRE BIANCA (22 gennaio, Netflix)*

COSA CI PIACE: La storia di rivalsa e riscatto che per certi versi ricorda quella di “The Millionaire” ma raccontata con un piglio molto più ironico e meno politically correct

Il film diretto da Ramin Bahrani, in uscita su Netflix il 22 gennaio, è liberamente ispirato all’omonimo romanzo di esordio di Aravind Adiga, pubblicato nel 2008 e vincitore nello stesso anno del Booker Prizer. Una storia di riscatto ambientata in India, ricca di umorismo nero, con protagonisti Priyanka Chopra Jonas, Rajkummar Rao e Adarsh Gourav.

Da ragazzo povero a imprenditore, Balram Halwai (Gourav) racconta la storia della sua scalata al successo. Astuto e ambizioso, il giovane si guadagna il posto di autista per Ashok (Rao) e Pinky (Chopra Jonas), appena tornati dall’America. La società gli ha insegnato solo a essere un servitore e lui cerca di diventare indispensabile agli occhi dei suoi padroni, ma dopo una notte di tradimenti, capisce che sono disposti a incastrarlo pur di salvare se stessi. Quando è sul punto di perdere tutto, Balram si ribella a un sistema truccato e ingiusto…

 

LOSING ALICE (dal 22 gennaio, AppleTV)

COSA CI PIACE: Il fatto che la serie, al di là di tutto, sia una sorta di ode alle registe, ancora perle piuttosto rare nel mondo del cinema. 

Una delle serie originali che vedremo nei prossimi mesi su AppleTV, frutto di un lavoro di collaborazione internazionale (in questo caso con l’israeliana Dori Media Productions). La prima stagione di “Losing Alice” è composta da otto episodi (che verranno rilasciati a cadenza settimanale) e affronta tematiche come la gelosia, la paura di invecchiare e le relazioni che le donne stringono tra loro e con gli altri. 

Alice (Ayelet Zurer) è una regista 48enne che si sente irrilevante. Le cose cambiano quando incontra sul treno una sceneggiatrice di 24 anni di nome Sophie (Lihi Kornowski). La ragazza diventa per lei un’ossessione, e dopo il loro incontro Alice si dimostra capace di accantonare la sua integrità morale per raggiungere il successo e il potere… 

 

Che vi dicevo? Non mancano davvero gli spunti interessanti! Con la rubrica Streaming addicted vi diamo appuntamento a lunedì 25 gennaio, quando sarà Federica Rizzo a consigliarvi le cinque serie o film da non perdere. Alla prossima!

Previous article“Mina Settembre”: su Rai1 la serie ispirata ai racconti di de Giovanni
Next articleIntervista a Tomm Moore e Ross Stewart, registi di “Wolfwalkers”
Giornalista per passione e professione. Mamma e moglie giramondo. Senese doc, adesso vive a Londra, ma negli ultimi anni è passata per Torino, per la Bay area californiana, per Milano. Iscritta all'albo dei professionisti dal 1 aprile 2015, ama i libri, il cinema, l'arte e lo sport.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here