Streaming addicted: cosa vedere online dal 22 al 28 agosto

Ogni settimana serie tv e film da non perdere disponibili su Netflix, Amazon, Disney+, NOW

Per molti italiani le vacanze stanno, purtroppo, per finire; per altri invece stanno per cominciare. Per me, quando leggerete questo articolo, saranno in pieno svolgimento. E anche se, come diceva Virginia Woolf, “tornare a casa da una vacanza è certo la più maledetta delle cose”, noi proviamo ad addolcire il rientro… con un ricco menù di nuove uscite!

Proseguono gli appuntamenti del lunedì con la nostra rubrica Streaming addicted, dove uno dei nostri redattori, a turno, stila la sua classifica delle novità da non perdere in uscita su Netflix, Prime Video, Disney+, Rai Play, Apple TV+, Sky e Now.

I film sono tre: un action thriller super-eroico con Sylvester Stallone, una commedia tutta da ridere e un’altra con forti contaminazioni poliziesche. Due, invece, le serie: il debutto del prequel del “Trono di spade”, attesissimo, e la stagione conclusiva della bella distopia con Jason Momoa. Direi che non manca proprio niente!

* L’asterisco indica che su Parole a Colori è già disponibile
o sarà disponibile nel corso della settimana la recensione
(cliccando sul titolo si viene indirizzati all’articolo)

 

HOUSE OF THE DRAGON
(dal 22 agosto, Sky Atlantic/NOW)*

COSA CI PIACE: La possibilità di scoprire una pagina della storia secolare di casa Targaryen e di immergerci di nuovo nel mondo fantasy del Trono di spade.  

Se dal 2019, quando è andato in onda l’ultimo episodio di “Game of thrones”, vi siete sentiti quasi orfani, il 22 agosto è una data da segnare sul calendario. Arriva infatti su Sky Atlantic e in streaming su NOW il primo episodio in lingua originale (per la versione italiana dovremo aspettare il 29) dei dieci che compongono la prima stagione dell’attesissima serie “House of the dragon”, che racconta la storia di casa Targaryen.

La serie è tratta dal romanzo di George R.R. Martin (presente nel progetto in veste di ideatore) “Fuoco e sangue”, ed è ambientata 200 anni prima delle vicende narrate in GoT. Tra intrighi, tradimenti e scontri senza esclusione di colpi di arriverà alla sanguinosa guerra passata alla storia come “Danza dei draghi”. Nel nutrito cast ricordiamo Matt Smith che interpreta il principe Daemon Targaryen, Emma D’Arcy (principessa Rhaenyra Targaryen), Paddy Considine (Re Viserys I Targaryen). 

 

SEE (dal 26 agosto, Apple TV+)

COSA CI PIACE: L’originalità della serie, gli effetti visivi affascinanti e la presenza di Jason Momoa, che male non fa. 

Terza e ultima stagione per la serie distopica con Jason Momoa, ambientata in un futuro brutale e primitivo, centinaia di anni dopo che l’umanità ha perso il senso della vista. Il primo episodio sarà disponibile su AppleTV+ il 26 agosto; gli altri sette a seguire, uno ogni venerdì. Nel cast, Sylvia Hoeks, Hera Hilmar, Christian Camargo, Archie Madekwe, Nesta Cooper, Tom Mison, Olivia Cheng, Eden Epstein. 

La storia riprende circa un anno dopo l’epica battaglia durante la quale Baba Voss (Momoa) ha sconfitto Edo, la sua nemesi. L’uomo ha detto addio alla sua famiglia e si è ritirato nella foresta, per vivere in solitudine. Quando però uno scienziato sviluppa una nuova, devastante forma di armamento con vista che minaccia il futuro dell’umanità, Baba torna a Paya per proteggere la sua tribù.

 

SAMARITAN (26 agosto, Prime Video)*

COSA CI PIACE: Sylvester Stallone nei panni del supereroe taciturno e attempato. 

Arriva su Prime Video il 26 agosto “Samaritan”, l’action thriller super-eroico diretto da Julius Avery  e sceneggiato da Bragi F. Schut. Sylvester Stallone veste i panni del protagonista, un supereroe taciturno, che ha cercato di farsi dimenticare. Nel cast anche Javon Walton, Martin Starr, Deacon Randle, Moisés Arias. 

Il tredicenne Sam (Walton) è convinto che il suo misterioso e solitario vicino, Mr. Smith (Stallone), sia in realtà un leggendario supereroe in incognito, dato per morto da vent’anni, in seguito a un’epica battaglia e all’incendio di un magazzino. Con l’aumentare delle azioni criminali e la città sull’orlo del caos, Sam decide di convincere il presunto ex vigilante a uscire allo scoperto per salvare il mondo dalla rovina.

 

ME TIME – UN WEEKEND TUTTO PER ME
(26 agosto, Netflix)

COSA CI PIACE: Una commedia senza pretese, che ha il sapore delle rimpatriate tra amici di vecchia data.

Kevin Hart e Mark Wahlberg sono i protagonisti assoluti di “Me time – Un weekend tutto per me”, la nuova commedia originale Netflix disponibile in streaming dal 26 agosto. Il film diretto, scritto e prodotto da John Hamburg, punta tutto sulla leggerezza, e su suggestioni alla “Una notte da leoni” (difficile da superare). Nel cast anche Regina Hall, Jimmy O. Yang e Tahj Mowry.

In assenza della moglie e dei figli, partiti per una vacanza, Sonny (Hart), che nella vita ha fatto grandi rinunce per dedicarsi alla famiglia e far sì che la moglie potesse avere una carriera di successo, può finalmente dedicarsi a se stesso per la prima volta dopo tanti anni. Ritrova così il miglior amico di un tempo, Huck (Wahlberg ), per un weekend di follia che rischia però di sconvolgergli la vita.

 

LA PADRINA – PARIGI HA UNA NUOVA REGINA
(26 agosto, Sky Cinema/NOW)*

COSA CI PIACE: La giocosa nonchalance di questo film che si muove tra commedia e poliziesco. 

Il nuovo film di Jean-Paul Salomé, uscito al cinema a metà ottobre, arriva su Sky Cinema e in streaming su NOW. Isabelle Huppert, mostro sacro del cinema contemporaneo, è la protagonista indiscussa di questa opera multiforme, che si muove tra commedia e poliziesco senza essere né l’uno né l’altro. Una sorta di contraltare europeo e al femminile della serie americana di successo “Breaking Bad”. Nel cast anche Hippolyte Girardot, Farida Ouchani, Liliane Rovère, Iris Bry.

Il reparto antidroga della polizia di Parigi indaga sulle partite di hashish che entrano nella capitale, e per farlo si affida al lavoro di traduzione di Patience (), abilissima a intercettare le comunicazioni in arabo dei trafficanti. Cresciuta in giro per il mondo grazie alla madre, ora malata in una casa di cura, Patience soffre la noia e la fatica. Quando un giorno riconosce la voce della badante della madre in una delle intercettazioni, si adopera per aiutare il figlio della donna. La partita di droga da lui trasportata svanisce sotto il naso di Philippe, investigatore di polizia che ha una relazione con Patience, e l’insospettabile traduttrice la recupera decidendo di mettersi in affari.

 

E anche per questa settimana è tutto. La parola passa alla direttora Roberta Turillazzi, che curerà il prossimo appuntamento con la rubrica Streaming addicted, quello di lunedì 29 agosto. Chiuderemo il mese in grande e ci prepareremo per la Mostra del cinema. 

Previous article“Baymax!”: la serie animata sul robot sanitario di “Big Hero 6” è sorpredente
Next article“Il mistero della pittrice ribelle”: recensione del libro di Chiara Montani
Nata a Napoli, a otto anni si trasferisce in provincia di Gorizia dove si diletta di teatro. Torna nella sua amata città agli inizi del nuovo millennio e qui si diploma in informatica e comincia a scrivere - pensieri, racconti, per poi arrivare al primo romanzo, "Anime". Nel frattempo ha cambiato di nuovo città e scenario, trasferendosi nelle Marche. Oggi conduce per RadioSelfie.it "Lo chiamavano cinema", un approfondimento settimanale sulla settima arte, e scrive articoli sullo stesso tema.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here