Streaming addicted: cosa vedere online dal 23 al 29 maggio

Ogni settimana serie tv e film da non perdere disponibili su Netflix, Amazon, Disney+, NOW

Lestate sta arrivando… calendario alla mano mancano ancora quattro settimane e un giorno all’inizio effettivo della “bella stagione” per definizione, il 21 giugno, eppure il clima ultimamente sembra aver voluto giocare d’anticipo…

Siete già pronti a godervi il sole, il mare e le vacanze? Per adesso noi proseguiamo con gli appuntamenti consueti, come quello con la rubrica Streaming addicted, dove uno dei nostri redattori, a turno, stila la sua classifica delle novità da non perdere in uscita su Netflix, Prime Video, Disney+, Sky e NOW, Rai Play, Apple TV+.

Questa settimana mi sono sbizzarrita, e ho scelto per voi due film (entrambi italiani), una docuserie dagli effetti speciali mozzafiato e due serie, il primo volume di un’attesissima quarta stagione e un esordio assoluto che ci porterà ancora una volta nella mitica galassia lontana, lontana… 

* L’asterisco indica che su Parole a Colori è già disponibile
o sarà disponibile nel corso della settimana la recensione
(cliccando sul titolo si viene indirizzati all’articolo)

 

IL PIANETA PREISTORICO
(23 maggio, AppleTV+)

COSA CI PIACE: La docuserie, che si vocifera essere in lavorazione da oltre dieci anni, unisce effetti mozzafiato e curiosità poco note sui dinosauri.

Jon Favreau (Il re Leone, Il libro della giungla) e i produttori di “Pianeta Terra” sono gli ideatori di “Il pianeta preistorico”, una docuserie epica in arrivo su AppleTV+ il 23 maggio. Splendide riprese di fauna selvatica, le ultime scoperte di paleontologia e tecnologie all’avanguardia si combinano per svelare gli spettacolari habitat e abitanti del mondo preistorico, offrendo al pubblico un’esperienza immersiva unica nel suo genere.

Prodotta dal team della rinomata BBC Studios Natural History Unit, con il supporto degli effetti visivi fotorealistici di MPC, “Il pianeta preistorico” presenta fatti poco conosciuti e sorprendenti della vita dei dinosauri sullo sfondo dei paesaggi del Cretaceo: dalle zone costiere ai deserti, dai corsi d’acqua fino ai ghiacciai e alle foreste. Un viaggio indietro nel tempo di 66 milioni di anni, quando dinosauri maestosi e creature straordinarie popolavano la terra, i mari e i cieli.

 

LA DONNA PER ME
(23 maggio, SkyCiema/NOW)*

COSA CI PIACE: Una commedia fresca e romantica, che si inserisce nel filone delle cosiddette “vite parallele”. A chi non piacerebbe scoprire cosa sarebbe successo se…?

Dopo essere uscito al cinema per un evento speciale il 4, 5 e 6 aprile, “La donna per me” di Marco Martani arriva su Sky Cinema e in streaming su NOW. Una commedia romantica dal punto di vista maschile, godibile e ironica. I protagonisti hanno il volto di Andrea Arcangeli e Alessandra Mastronardi. Nel cast anche il cantante Francesco Gabbani, al suo esordio come attore. 

Il trentenne Andrea (Arcangeli) è alla vigilia del matrimonio con Laura (Mastronardi), la sua compagna dai tempi dell’università. Qualche dubbio di troppo trasforma, però, la sua esistenza, e Andrea si risveglia ogni giorno in una vita diversa, in un se stesso diverso e in realtà in cui Laura non è mai stata la sua compagna. La mancanza di lei basterà per fargli desiderare di rompere l’incantesimo?

 

OBI-WAN KENOBI
(dal 27 maggio, Disney+)*

COSA CI PIACE: La possibilità di vedere Ewan McGregor e Hayden Christensen riprendere gli iconici ruoli, in una storia-ponte tra le prime due trilogie di film.

Dopo averci mostrato la Via in “The Mandalorian” e aver riportato in vita un personaggio amatissimo della tradizione della galassia lontana lontana in “The Book of Boba Fett”, a partire dal 27 maggio l’universo di Star Wars si arricchisce su Disney+ di una nuova serie, “Obi-Wan Kenobi”. Sei episodi per raccontare un altro dei momenti “oscuri” di questa storia amata da milioni di persone.

Dieci anni dopo i drammatici eventi del film “Star Wars: La vendetta dei Sith”, Obi-Wan vive in esilio sul pianeta Tatooine, lontano da tutti. Il mondo per come lo conosceva è finito con l’ascesa del lato oscuro e la corruzione del suo migliore amico e apprendista Anakin Skywalker, diventato Darth Vader (Christensen). L’unico legame che gli rimane con il passato è il compito di vegliare sul giovane Luke Skywalker (Grant Feely). Ma non tutti si sono dimenticati di lui… 

 

STRANGER THINGS (27 maggio, Netflix)

COSA CI PIACE: Dal suo debutto nel 2016, “Stranger things” ha collezionato riconoscimenti, conquistato il pubblico di tutto il mondo e convinto la critica. Come perdersi la quarta stagione? 

Il conto alla rovescia è agli sgoccioli. Arriva su Netflix divisa in due volumi – il primo, contenente gli episodi dall’1 al 7, in uscita il 27 maggio, il secondo (episodi 8 e 9) il 1 luglio – la quarta, attesissima stagione della serie horror-fantascientifica “Stranger Things”. I Duffer Brothers, insieme a Shawn Levy, Dan Cohen e Iain Paterson continuano a tirare le fila della storia, mentre i protagonisti, che in larga parte abbiamo conosciuto nel 2016 praticamente bambini, crescono.

Sono passati sei mesi da quando la battaglia di Starcourt ha portato terrore e distruzione a Hawkins. All’indomani dell’evento i nostri eroi si separano per la prima volta e ne affrontano le conseguenze, rese ancora più complicate dalla vita al liceo. In questo periodo di vulnerabilità una nuova e terrificante minaccia soprannaturale si presenta con un mistero cruento, la cui risoluzione potrebbe finalmente porre fine agli orrori del Sottosopra.

 

E NOI COME STRONZI RIMANEMMO A GUARDARE 
(28 maggio, Prime Video)*

COSA CI PIACE: Fabio De Luigi e Ilenia Pastorelli in una commedia agrodolce ambientata in un futuro prossimo sinistramente probabile. 

Dopo essere uscita al cinema ed essere stata trasmessa su Sky Cinema in autunno, “E noi come stronzi rimanemmo a guardare” di Pif, alla sua terza regia dopo “La mafia uccide solo d’estate” e “In guerra per amore”, arriva in streaming su Prime Video. Una commedia agrodolce con protagonisti Fabio De Luigi e Ilenia Pastorelli, che racconta di un futuro prossimo possibile, in cui saremo completamente dominati dalle applicazioni digitali e dalla tecnologia.

Arturo Giammareresi (De Luigi) ha creato un algoritmo per aiutare i dipendenti della sua società a lavorare meno e meglio, ma l’algoritmo gli si ritorce contro e decide che è superfluo, così l’azienda lo licenzia in tronco. Anche la ricca ed esigente fidanzata lo lascia perché un altro algoritmo ha deciso che il loro indice di affinità di coppia è negativo. Infine un ennesimo algoritmo lo esclude dalla possibilità di rientrare nella forza lavoro perché gli over 40 sono fuori mercato. Ad Arturo non resta che diventare rider per la multinazionale Fuuber. La sua unica consolazione è Stella (Pastorelli), l’ologramma che incarna (si fa per dire) tutte le sue preferenze, come se lo conoscesse da sempre. Peccato che, a prova gratuita terminata, Arturo non possa più permettersi la sua compagnia, e lei sparisca dal suo già limitato orizzonte.

 

E anche per questa settimana è tutto. Con la rubrica Streaming addicted vi diamo appuntamento a lunedì 30 maggio quando alla nostra Concetta Piro spetterà il compito di chiudere il mese e proiettarci verso l’estate. Buona visione!

Previous article“Armageddon time”: un coming of age che rompe i codici del genere
Next article“Una stella senza luce”: recensione del romanzo di Alice Basso
Classe 1996, marchigiana d’origine, studia comunicazione a Roma e ha trovato il modo di coniugare la passione per il cinema e quella per la scrittura... Come? Scrivendo sul e per il cinema dal 2015. Ha all'attivo diverse esperienze sul set, con registi del calibro di Matteo Garrone, e sogna un giorno di veder realizzato il suo film.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here