Streaming addicted: cosa vedere online dal 29 novembre al 5 dicembre

Ogni settimana serie tv e film da non perdere disponibili su Netflix, Amazon, Disney+, NOW

Dicembre sta arrivando – e con lui l’inverno. Dopo un lungo e tutto sommato piacevole autunno, anche dal punto di vista del clima, sta per aprirsi il periodo freddo, quello dove è un piacere senza pari piazzarsi davanti alla tv, magari per rivedere per la milionesima volta quel film natalizio… perché come dice la pubblicità della Bauli: A Natale puoi.

Se cercate – anche – qualcosa di meno visto e rivisto, ci sono i nostri appuntamenti del lunedì con la rubrica Streaming addicted, dove uno dei nostri redattori, a turno, stila la sua classifica delle novità da non perdere in uscita su Netflix, Prime Video, Disney+, Sky, Rai Play, TimVision, Apple TV.

Questa settimana ho scelto per voi tre film molto diversi uno dall’altro ma tutti di grande qualità e due serie, una è una novità, l’altra l’ultimo atto di uno dei più grandi successi Netflix di questi anni. Vediamo insieme di cosa si tratta.

* L’asterisco indica che su Parole a Colori è già disponibile
o sarà disponibile nel corso della settimana la recensione
(cliccando sul titolo si viene indirizzati all’articolo)

 

E NOI COME STRONZI RIMANEMMO A GUARDARE
(29 novembre, NOW/Sky cinema)*

COSA CI PIACE: La distopia – che ci appare sinistramente probabile e nemmeno troppo lontana, in realtà – giocata in chiave ironica e italiana.

Dopo “La mafia uccide solo d’estate” (2013) e “In guerra per amore” (2016), Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif, torna dietro la macchina da presa per raccontare questa volta una distopia possibile, un futuro dove la tecnologia e le app hanno preso il sopravvento sugli esseri umani. Il film con protagonisti Fabio De Luigi e Ilenia Pastorelli è stato presentato in anteprima alla Festa del cinema di Roma, e dopo un evento al cinema di tre giorni a ottobre, arriva su NOW e Sky Cinema

In un futuro prossimo, Arturo Giammareresi (De Luigi) è il manager di un’importante azienda italiana che viene licenziato a causa di un algoritmo, da lui stesso creato, che individua le persone superflue all’interno dell’organico. Anche la fidanzata lo lascia, perché un altro algoritmo ha stabilito che la loro affinità di coppia è bassa. Solo e senza lavoro – gli over40 sono fuori mercato, parola dell’ennesimo algoritmo! -, Arturo si ricicla come rider per l’azienda Fuuber. La sua unica consolazione è Stella (Pastorelli), la persona perfetta per lui. Peccato che sia solo un ologramma e la prova gratuita stia per terminare…

 

IL POTERE DEL CANE (1 dicembre, Netflix)*

COSA CI PIACE: L’estetica accattivante di questo western di ispirazione letteraria. E la regia di Jane Campion, di grande spessore.

Tratto dal romanzo omonimo di Thomas Savage, uscito nel 1967 ma diventato popolare solo molti anni dopo, “Il potere del cane” arriva su Netflix dopo essere stato presentato alla Mostra del cinema di Venezia ed essere uscito al cinema qualche settimana fa. Jane Campion dirige con maestria Benedict Cumberbatch, Kirsten Dunst e Jesse Plemons

I fratelli Phil (Cumberbatch) e George (Plemons) Burbank mandano avanti insieme il grande ranch di famiglia nel Montana, occupandosi delle mandrie, dell’essiccazione delle pelli e dell’addestramento di uomini di fatica. Mentre George è sensibile e desidera una famiglia, Phil è un bullo patentato e omofobo, ossessionato dal mito del suo mentore Bronco Henri. Quando George sposa la giovane vedova Rose (Dunst) e la porta al ranch, Phil prende di mira la donna e suo figlio Peter…

 

THE LAST DUEL (1 dicembre, Disney+)*

COSA CI PIACE: La costruzione attraverso tre diversi punti di vista che rende il dramma storico di Ridley Scott tutt’altro che scontato.

Ambientato durante il regno di Carlo VI e la Guerra dei Cent’anni, il film è un adattamento del romanzo di Eric Jager, ispirato alla storia vera di Marguerite de Carrouges, una nobildonna francese del XIV secolo, e dell’ultimo “duello di Dio”. Il film di Ridley Scotto con protagonisti Matt Damon, Adam Driver e Jodie Cormer è stato presentato alla Mostra del cinema di Venezia.

Jean de Carrouges (Damon) e Jacques Le Gris (Driver) sono eterni rivali. Scudieri normanni con alterne fortune, affrontano la vita come il campo di battaglia. Jean crede nella spada e nell’onore, Jacques nell’astuzia e nella fedeltà a chi fa i suoi interessi. Ma più della competizione per i feudi può la bellezza di Marguerite de Thibouville (Comer). Sposa con dote di de Carrouges, Marguerite diventa l’ossessione di Le Gris, che approfitta dell’assenza del rivale per rivelarle tutta la meschinità dei suoi sentimenti. Un duello sancirà da che parte si trova la ragione. 

 

LA CASA DI CARTA (3 dicembre, Netflix)

COSA CI PIACE: La resa dei conti per una delle serie Netflix che più ha appassionato il pubblico in questi anni. Il finale sarà all’altezza?

La rapina del secolo giunge al termine. Netflix ha presentato così, qualche settimana fa, l’ultima parte della stagione finale de “La Casa di Carta”, la serie spagnola di successo ideata da Álex Pina. Cinque episodi che chiuderanno il cerchio aperto nel 2017. Siete pronti a salutare per sempre il Professore (Álvaro Morte), Lisbona (Itziar Ituño) e tutti gli altri?

Tokyo ha salvato la banda compiendo un gesto estremo. Il nemico è ancora in agguato all’interno della Banca di Spagna, ferito ma pericoloso come sempre. Affrontando l’ora più buia e la più grande sfida, la banda escogita un piano audace per ottenere l’oro senza che nessuno se ne accorga. A peggiorare le cose, il Professore commette l’errore più grande della sua vita. Ma in tanti si chiedono: qual è il ruolo del figlio di Berlino?

 

HARLEM (3 dicembre, Prime Video)

COSA CI PIACE: Il focus su un gruppo di amiche ambiziose di Harlem, mecca della Black Culture in America.

Creata e scritta da Tracy Oliver (Girls trip), che ne è anche produttore esecutivo, la prima stagione della serie comedy “Harlem” arriva su Prime Video il 3 dicembre. Meagan Good, Grace Byers, Shoniqua Shandai e Jerrie Johnson sono le protagoniste dei dieci episodi, girati con la tecnica della camera singola. Quattro amiche che lottano per realizzare i propri sogni, e vivono insieme il passaggio dai vent’anni alla tappa successiva delle loro carriere e relazioni di ragazze di città. 

Camille è una giovane professoressa di antropologia alla Columbia con una profonda conoscenza delle norme di corteggiamento nelle varie culture, ma continua ad avere problemi con la sua vita amorosa. Tye è la creatrice di successo di una dating-app per persone queer che preferisce mantenere a distanza di sicurezza le sue vulnerabilità – nonché eventuali partner. Quinn è un’inguaribile romantica e stilista benestante che sta provando a sdebitarsi con il mondo mentre è impegnata a portare avanti la sua attività. Angie è un’attrice e cantante sicura di sé, vivace e senza filtri, che vive a scrocco – ma alla grande – con Quinn.

 

E anche per questa settimana è tutto. Con la rubrica Streaming addicted vi diamo appuntamento a lunedì 6 dicembre quando sarà la Direttora a fare le sue scelte e accompagnarvi nel vivo del mese di dicembre. Buona visione!

Previous article“Bruised – Lottare per vivere”: l’esordio alla regia di Halle Berry
Next article“E noi come stronzi rimanemmo a guardare”: Pif e la distopia possibile
Campana doc, si laurea in scienze delle comunicazioni all'Università degli studi di Salerno. Internauta curiosa e disperata, appassionata di cinema e serie tv, pallavolista in pensione, si augura sempre di fare con passione ciò che ama e di amare fortemente ciò che fa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here