Streaming addicted: cosa vedere online dal 4 al 10 aprile

Ogni settimana serie tv e film da non perdere disponibili su Netflix, Amazon, Disney+, NOW

Quando ho scritto il precedente articolo di questa rubrica, mi sorprendevo di quanto fosse passato in fretta febbraio e confesso che stavolta sono ancora più sorpresa di quanto sia volato via marzo, uno dei mesi più lunghi e impegnativi dell’anno! Ebbene rieccoci qui con la stessa sensazione che lo scorrere del tempo sia inesorabile. 

Per restare al passo con le nuove uscite “digitali”, ogni lunedì c’è la rubrica Streaming addicted, dove uno dei nostri redattori, a turno, stila la sua classifica delle novità da non perdere in uscita su Netflix, Prime Video, Disney+, Sky e NOW, Rai Play, Apple TV+.

Una stand-up comedy, due serie, un esordio davvero promettente e il ritorno di un seguitissimo teen drama, e ancora un film di spionaggio e il racconto a cuore aperto di una grandissima artista italiana: ce n’è davvero per tutti i gusti. Che amiate la musica, gli scandali oppure i drammi, tenetevi pronti per appuntarvi il meglio delle novità.

* L’asterisco indica che su Parole a Colori è già disponibile
o sarà disponibile nel corso della settimana la recensione
(cliccando sul titolo si viene indirizzati all’articolo)

 

MICHELA GIRAUD: LA VERITÀ, LO GIURO!
(6 aprile, Netflix)

COSA CI PIACE: Michela Giraud a tu per tu con il pubblico, che racconta la propria verità. 

Rigorosamente da sola davanti al pubblico del club Vinile a Roma, Michela Giraud scherza raccontando la propria verità con la prospettiva intensa e auto-ironica che l’ha sempre contraddistinta. Storie di vita reale, l’infanzia e la relazione con la sorella, l’adolescenza, l’adattamento alla fama, gli stereotipi della vita e come superarli. 

In questo speciale prodotto da DAZZLE, Michela usa la sua grande autoironia per scherzare su problemi esistenziali e personali che rispecchiano un’intera generazione, restando sempre fedele a un solo minimo comune denominatore: se stessa. Vieni a scoprire come funziona l’irriverente mondo di Michela Giraud e ricorda: il libretto di istruzioni non esiste.

 

SINGLE DRUNK FEMALE (6 aprile, Disney+)

COSA CI PIACE: La sit-com incontra il dramma per una serie davvero irriverente.

Ha debuttato negli States il 20 gennaio, e adesso è pronta ad arrivare in Italia, trasmessa su Disney+, la serie comedy “Single drunk female”. Black-D’Elia (vista in serie come “Your Honor” e “The Mick”) interpreta la protagonista Samantha. Insieme a lei, nei dieci episodi che compongono la prima stagione, Rebecca HendersonSasha CompèreLily Mae Harrington e Garrick Bernard.  

Samantha Fink è una ventenne con qualche problema con l’alcol. In seguito a un licenziamento collettivo in una media company di New York, sfrutta la sua unica possibilità di tornare sobria ed evitare il carcere: andare a vivere con la madre Carol. A Greater Boston Samantha ritrova la ex migliore amica, che adesso frequenta il suo ex, e affronta i resti della sua vecchia vita, intraprendendo un percorso per superare la sua parte peggiore e scoprire la sua parte migliore. Più o meno. 

 

LAURA PAUSINI, PIACERE DI CONOSCERTI
(7 aprile, Prime Video)*

COSA CI PIACE: Uno sliding doors all’italiana, con protagonista una delle artiste nostrane più amate e ascoltate.

Nato da un’idea di Laura Pausini e scritto da quest’ultima insieme a Monica Rametta e Ivan Controneo, che ne cura anche la regia, il film “Laura Pausini – Piacere di conoscerti” arriva su Prime Video. Tutto nasce da una domanda: cosa sarebbe successo se quella sera del 1993 Laura non avesse vinto il Festival di Sanremo? Come sarebbe stata la sua vita se non avesse avuto la fortuna e la costanza di vivere una vita da star? 

La regina del pop italiano è per la prima volta davanti alla macchina da presa in un progetto che conferma il suo amore per la settima arte e che svela al pubblico la sua vera anima, attraverso scorci inediti della sua vita privata e professionale, dandole anche l’opportunità di scoprire aspetti di sé e del suo mondo mai visti e immaginati, che per la prima volta saranno svelati al pubblico. Per raccontare la sua storia, Laura torna sui suoi passi, dall’infanzia a tutte le tappe di una straordinaria carriera e alla quotidianità. 

 

ELITE (8 aprile, Netflix)

COSA CI PIACE: I party scatenati, i triangoli amorosi, le regole che vengono infrante e, naturalmente, un nuovo crimine.

La serie teen drama mistery ambientata nel prestigioso liceo privato di Las Encinas, frequentato dai rampolli delle famiglie più ricche e blasonate di Spagna, torna per la quinta stagione (mentre una sesta è già stata annunciata). Alla fine dei precedenti episodi, abbiamo salutato due volti storici, Guzmán (Miguel Bernardeau) e Ander (Arón Piper). Ma come di consueto, le new entry cercheranno di non far rimpiangere chi se n’è andato. 

L’inizio di un nuovo semestre a Las Encinas porta con sé una nuova vittima, un nuovo colpevole e un nuovo mistero, mentre gli studenti si ritrovano, come di consueto, sommersi dai segreti. Tra i volti nuovi Isadora, un’ereditiera interpretata da Valentina Zenere, e Ivàn, il figlio di un famoso calciatore di cui vestirà i panni Andrè Lamoglia.

 

LA CENA DELLE SPIE (8 aprile, Prime Video)*

COSA CI PIACE: Il cast stellare, e il mix di passione, tradimenti e spionaggio.

Basato sull’omonimo romanzo di Olen Steinhauer, coinvolto nel progetto in veste di sceneggiatore, “La cena delle spie” (All The Old Knives) diretto dal regista danese Janus Metz arriva su Prime Video. Chris Pine e  Thandiwe Newton sono i protagonisti di questo thriller spionistico dove le emozioni abbondano, una storia avvincente di spionaggio mondiale, ambiguità morale e tradimento mortale. 

Henry Pelham (Pine), agente veterano della CIA, viene incaricato dall’agenzia di scovare la talpa che ha divulgato informazioni che sono costate la vita a centinaia di persone. La sua indagine lo porta dall’Austria all’Inghilterra fino alla California, dove si ricongiunge con l’ex-collega ed ex-amante Celia Harrison (Newton). La coppia è costretta a confondere il confine tra professione e passione, per portare a termine la missione… 

 

E anche per questa settimana è tutto. Fateci sapere cosa ne pensate nei commenti e sui nostri social. Con la rubrica Streaming addicted vi diamo appuntamento a lunedì 11 aprile, quando la nostra direttora Roberta Turillazzi vi accompagnerà nella settimana di Pasqua. Alla prossima!

Previous article“Assassinio sul Nilo”: un film corale, classico ma con un quid moderno
Next article“Morbius”: un grande Jared Leto in una origin story con evidenti difetti
Nata a Napoli, a otto anni si trasferisce in provincia di Gorizia dove si diletta di teatro. Torna nella sua amata città agli inizi del nuovo millennio e qui si diploma in informatica e comincia a scrivere - pensieri, racconti, per poi arrivare al primo romanzo, "Anime". Nel frattempo ha cambiato di nuovo città e scenario, trasferendosi nelle Marche. Oggi conduce per RadioSelfie.it "Lo chiamavano cinema", un approfondimento settimanale sulla settima arte, e scrive articoli sullo stesso tema.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here