“Supernova”: quando il road movie è un viaggio nelle emozioni

Stanley Tucci e Colin Firth coppia affiatata e toccante nella pellicola di Harry Macqueen

Un film di Harry Macqueen. Con Colin Firth, Stanley Tucci, James Dreyfus, Pippa Haywood,
Sarah Woodward, Tina Louise Owens. Drammatico, 93′. Regno Unito 2020

Sam e Tusker attraversano l’Inghilterra a bordo del loro vecchio camper per far visita ad amici e familiari e riscoprire luoghi significativi del loro passato. Da quando, due anni prima, a Tusker è stata diagnosticata una forma di demenza precoce, il tempo che possono passare insieme è la cosa più preziosa che hanno. La malattia e le incertezze sul futuro metteranno a dura prova il loro amore.

 

Colin Firth e Stanley Tucci protagonisti affiatata di un film emotivamente toccante e visivamente d’impatto, dove l’amore deve confrontarsi con la tragedia e la mortalità. La mia prima settimana di London Film Festival 2020 si è chiusa con “Supernova” di Harry Mcqueen.

Dopo vent’anni insieme, la vita di Sam (Firth) e Tusker (Tucci) viene sconvolta quando al secondo viene diagnosticata una forma di demenza precoce. Intenzionata a passare insieme la maggior quantità di tempo possibile, la coppia parte per un viaggio attraverso l’Inghilterra con il fidato camper, per far visita alle persone care e tornare in posti speciali del passato.

Ma mano a mano che le strada scorre sotto le ruote e che i due sono costretti a confrontarsi con la realtà terribile della loro situazione e con quello che riserverà loro il futuro, iniziano a emergere delle crepe nel loro rapporto…

Girato in gran parte nel Lake District, una delle regioni inglesi più belle dal punto di vista naturale, “Supernova” è sì un road movie, ma soprattutto dei sentimenti. Sam e Tusker si muovono attraverso paesaggi bellissimi, ma sono le loro emozioni e stati d’animo a venire davvero “attraversati” da questo viaggio.

Di primo acchito il film di Harry Macqueen, che torna dietro la macchina da presa dopo  l’esordio del 2014 (Hinterland), potrebbe ricordare “Ella & John – The Leisure Seeker”, ma in realtà qui c’è più realismo e più misura, anche nel modo con cui viene ripresa la natura, ed è questo che piace e colpisce chi guarda.

Il Sam di Colin Firth è asciutto e reticente, molto inglese. Il Tusker di Stanley Tucci, invece, si inserisce nel solco di altri personaggi interpretati dall’attore in precedenza, è divertito e divertente, per questo vederlo in alcune scene vicino alle lacrime e con la voce rotta è ancora più commovente. Tra i due, comunque, c’è una bella sintonia.

Come andare avanti, dopo aver perso l’amore della propria vita? Alla fine il cuore della storia, come quello di molti altri film sullo stesso argomento, è tutto qui. “Supernova” non sembra dare una risposta precisa alla terribile domanda, ma Sam e Tusker restano ugualmente nel cuore dello spettatore.

Previous articleWEEKEND AL CINEMA | 12 nuove uscite dal 16 settembre 2021
Next article“Dune”: un film visivamente grandioso e ispirato, con un cast di stelle
Giornalista per passione e professione. Mamma e moglie giramondo. Senese doc, adesso vive a Londra, ma negli ultimi anni è passata per Torino, per la Bay area californiana, per Milano. Iscritta all'albo dei professionisti dal 1 aprile 2015, ama i libri, il cinema, l'arte e lo sport.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here