Teatro Ambra Jovinelli: il meglio del programma della stagione 2018/19

Dalla prima di Miss Marple su un palcoscenico italiano alla riscrittura del romanzo "Dracula"

Senza tradire l’originale vocazione al comico in tutte le sue declinazioni, il teatro Ambra Jovinelli di Roma propone, per la stagione 2018/2019, un cartellone variegato, ricco di sorprese e di spettacoli di altissimo livello.

Sul sito potete trovare la programmazione completa, con tanto di approfondimenti. Noi ci limitiamo a darvi qualche anticipazione, e qualche consiglio. Perché nonostante sia considerato talvolta superato, la magia del teatro è un piacere da riscoprire.

Filippo Timi presenta al pubblico, dal 28 novembre al 9 dicembre, “Un cuore di vetro in inverno”, il suo nuovo testo, dalla connotazione poetica, scritto in uno stile personalissimo e inconfondibile. Al centro la storia di un cavaliere che deve lasciare il proprio amore ad aspettarlo, andare in battaglia e affrontare il drago delle sue paure. Uno scudiero e un menestrello, una prostituta e l’angelo custode compongono la piccola corte di personaggi che fa da contorno alla figura di Timi/cavaliere in questo carosello tragicomico.

Dal 12 al 23 dicembre Miss Marple – la più famosa detective di Agatha Christie – sale per la prima volta su un palcoscenico italiano. E lo fa con la simpatia di Maria Amelia Monti che, diretta da Pierpaolo Sepe, dà vita a un personaggio contagioso, in un’interpretazione che creerà dipendenza. Con lei due attori di originale talento come Roberto Citran e Sabrina Scuccimarra, e un gruppo di giovani dalla strabordante energia scenica.

Dal 13 al 24 febbraio 2019 Giuseppe Battiston porta in scena la figura di Churchill, la reinventa e indaga, grazie alla penna sagace di Carlo Gabardini, la personalità di uno dei più grandi leader politici di tutti tempi, noto, oltre che per aver vinto la guerra, per il suo brutto carattere, la sua pungente ironia e i suoi irresistibili aforismi.

Il Misantropo, il capolavoro di Molière in equilibrio tra commedia e tragedia, torna a teatro per la regia di Nora Venturini dal 13 al 24 marzo 2019, interpretato da Giulio Scarpati e Valeria Solarino. La storia di uomo innamorato, onesto e sincero in lotta contro la corruzione e l’ipocrisia della società.

Dal 26 al 31 marzo 2019 Elio Germano è il protagonista di “La mia battaglia”. Tra istanze ecologiste, nazionaliste, socialiste, planetarie e solitarie, mutuali e solidali, tra aneddoti e proclami, tra appelli appassionanti e affondi lirici deliranti, un crescendo pirotecnico che trascina il pubblico in una straniata sospensione tragica.

Dal 3 al 14 aprile Sergio Rubini riscrive, insieme a Carla Cavalluzzi, e interpreta un capolavoro della letteratura, dopo il grande successo di “Delitto|Castigo”: l’ultimo grande romanzo gotico, “Dracula” di Bram Stoker.

 

Previous articleLettori “stereotipati” e contenti: quando il luogo comune rende fieri
Next articleWEEKEND AL CINEMA | 10 nuove uscite dal 7 giugno
Campana doc, si laurea in scienze delle comunicazioni all'Università degli studi di Salerno. Internauta curiosa e disperata, appassionata di cinema e serie tv, pallavolista in pensione, si augura sempre di fare con passione ciò che ama e di amare fortemente ciò che fa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here