1×03 Il demone degli incubi

EPISODIO IN BREVE | L’uomo di sabbia, un soldato dell’esercito del male, entra nei sogni di quelli abitanti di Sleepy Hollow che hanno chiuso un occhio davanti alla giustizia, almeno una volta nella loro vita. Abbie potrebbe essere prossima ad affrontare un oscuro passato, che coinvolge la sorella chiusa in un ospedale psichiatrico.

LUNGA VITA AL NUMERO 49 | Passo da degenerata se dico che il personaggio di Jenny mi piace molto, mentre Abbie non è proprio nelle mie corde? Già dalla sua prima apparizione (nel finale della scorsa puntata) si è capito che la sorella reclusa del tenente è tutt’altro che una sciroccata, succube degli incubi e indifesa. In questo episodio ne abbiamo avuto la conferma. Jenny è piena di rabbia nei confronti della sorella – sfido io, visto che non ha supportato la sua tesi di aver visto un mostro nel bosco, e l’ha fatta finire in un istituto psichiatrico pur di preservare sé stessa e la propria vita -, un po’ visionaria forse, ma forte. Si percepisce la sua fibra già quando parla con Ichabod, quando poi si scopre che è scappata dal penitenziario… Sì perché oltre a essere creduta pazza – o fatta passare per – Jenny è anche una criminale. Per ora sappiamo che ha rubato delle attrezzature per prepararsi all’Apocalisse, ma potrebbe essere che non sappiamo tutto. Insomma, anche se il ritratto non è completo basta poco per vedere in lei un po’ l’antitesi della sorella. Ma è davvero così? Abbie non mi è simpatica perché sembra troppo giusta, troppo retta. Perché si ostina a non credere, nonostante tutte le evidenze. Perché sembra un po’ troppo piena di sé. Ma in questo episodio abbiamo iniziato a vedere che c’è dell’altro dietro questa maschera. Chissà che le due non siano più simili di quanto sembra a una prima occhiata…

Katrina CraneI DISPERSI |  La scorsa settimana ci siamo trovati a discutere della sparizione del Cavaliere senza testa. Questa volta, non solo lui è ancora fuori dai radar, ma il gruppo dei non pervenuti si è addirittura infoltito. Katrina è ancora rinchiusa in questo luogo sconosciuto, ma senza apparizioni in sogno al marito o moniti spaventosi la sua presenza è solo un eco lontano. Si sa che lei c’è, si immagina che Ichabod pensi ancora a come trovarla, ma nella storia di questa settimana sono Abbie e la sorella il vero cuore della vicenda. E il rapporto tra il tenente e il viaggiatore nel tempo – che sinceramente mi sembra più amicizia che attrazione. Ho letto qua e là che ci sarà uno pseudo triangolo, ma ora come ora io questo epic love non è che lo percepisca tanto…
Non perdiamo troppo tempo a parlare dell’agente Brooks – che è morto in modo strano, è tornato in vita e uscito tranquillamente dall’obitorio, e ora è sparito di nuovo.

L’ULTIMA PAROLA | Scomparsi a parte, non si può certo dire che manchino i nemici, le avventure e i pericoli, a Sleepy Hollow. L’inserimento di un demone della mitologia indiana nella storia, con tanto di sciamano e rito in quella specie di tenda, ha dato quel tocco in più al tutto. Passato e presente si intersecano, i riferimenti a personaggi ed eventi storici arricchiscono lo show. La leggera e non vena horror tiene chi guarda sulle spine, e provoca quel brivido che non è mai male. E poi c’è il mistero, e le questioni irrisolte. Jenny avrà un ruolo nella vicenda? Che fine avrà fatto Katrina? Cosa avranno in mente il Cavaliere e in genere le forze del male?

Alla prossima puntata!

Previous articleBuoni propositi libreschi di dicembre
Next article1×04 La piccola chiave di Salomone
Giornalista per passione e professione. Mamma e moglie giramondo. Senese doc, adesso vive a Londra, ma negli ultimi anni è passata per Torino, per la Bay area californiana, per Milano. Iscritta all'albo dei professionisti dal 1 aprile 2015, ama i libri, il cinema, l'arte e lo sport.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here