Tempo per leggere cercasi? Ecco 10 modi per ritagliarselo

libroLeggere è uno dei grandi piaceri della vita, e il bello è che fa anche bene. Per fare solo qualche esempio, migliora la capacità di concentrarsi, arricchisce il vocabolario, rafforza l’empatia e fa vivere una serie di esperienze sempre nuove, attraverso i personaggi più diversi. Non importa che preferiate i saggi, le biografie, i mistery, i romanzi d’amore, la fantascienza o l’avventura, perdersi in un buon libro è semplicissimo.

Per quanto amiate leggere, però, non è sempre facile trovare il tempo materiale per farlo. Il lavoro vi stressa, gli impegni sono tanti. Quando arrivate alla sera siete così esausti che prendere in mano un libro sembra una sfida impossibile. Ma non disperate, è possibile incastrare tutto in una giornata di sole 24 ore.

Riprendendo un pezzo dell’Huffington Post, ecco 10 consigli per riuscire sempre e comunque a ritagliarsi dei momenti per la lettura.

 

1. Leggete al mattino e/o prima di andare a dormire 
Se avete paura di non trovare del tempo per leggere durante la giornata, mettete indietro la sveglia di 30 minuti al mattino e iniziate col piede giusto il nuovo giorno. Oppure, in caso siate tra coloro che hanno bisogno di rilassarsi prima di andare a dormire, cosa può esserci di meglio di un libro per farlo? Basta spegnere la tv un po’ prima, non fare le ore piccole facendo zapping, ma dedicarsi alla lettura prima di volare tra le braccia di Morfeo.

2. Non uscite mai di casa senza qualcosa da leggere
Portate sempre un libro, un giornale, una rivista oppure un ereader con voi. Non potete sapere quando avrete qualche momento libero per leggere, quindi il minimo che potete fare è non darvi da soli una scusa per non leggere, non avendo niente a portata di mano.

3. Sfruttate al massimo gli spostamenti
Se non andate a lavoro in auto, sfruttate al massimo il tempo che passate sui mezzi pubblici. Non importa se i vostri spostamenti richiedono 5 minuti oppure un’ora, usare questi momenti per leggere è produttivo e vi permetterà di iniziare o concludere la giornata lavorativa al meglio.

4. Andateci piano
Scorrete i titoli. Leggete un paio di articoli sul giornale. Affrontate un capitolo alla volta. Non dovete finire un libro intero, solo iniziare. Non fatevi prendere dall’impazienza, pensando che se non potete arrivare all’ultima pagina del romanzo che state leggendo nel giro di poche ore allora non vale neppure la pena di cominciare la lettura. Un passo alla volta.

5. Scegliete libri che vi interessano
Leggete cose che vi piacciono. Se al momento avete voglia soltanto di thriller, benissimo. Se invece amate i saggi e le biografie, leggete quelli. Quando troviamo qualcosa che ci intriga – un genere, un autore, un argomento – ritagliarsi del tempo per leggere diventa molto più semplice.

6. Ponetevi degli obiettivi
Un minimo di pagine da leggere al giorno, oppure un minutaggio da dedicare alla lettura. Ponetevi l’obiettivo di leggere almeno un libro alla settimana, oppure un certo numero al mese. Quando ci diamo degli obiettivi da raggiungere abbiamo qualcosa per cui lavorare e tutto viene più naturale.

7. Entrate in un club del libro
Create il vostro club del libro, coinvolgendo amici, familiari, colleghi. Oppure trovatene uno già esistente e iniziate a frequentare quello. Essere parte di un gruppo vi aiuterà a rispettare le scadenze e vi darà le giuste motivazioni per continuare a leggere.

8. Tv? Meglio leggere
Dopo una lunga giornata, guardare il vostro programma preferito alla tv sembra l’idea migliore del mondo. Ma forse, invece di guardare due o tre programmi diversi, potreste guardarne solo uno o due, e occupare l’ora restante con la lettura. In questo modo potrete prendere il meglio dalle due esperienze, non perdervi il piacere del video, ma al contempo andare avanti con il romanzo che state leggendo.

9. Ritagliatevi i vostri spazi
Riuscire nell’intento di ritagliarvi del tempo per leggere vi farà sentire responsabili, vi farà sentire bene. Avere i propri spazi è qualcosa di salutare e leggere è un ottimo modo per riempire i momenti di solitudine.

10. Promemoria per la lettura
Scrivete dei promemoria per la lettura, così come fareste per un incontro o un appuntamento importante. Se leggere non è ancora un’abitudine, potrebbe scivolare via dalla vostre mente, presi come siete dai mille impegni. Prendete nota, per evitare che accada.


Cosa ci dite amici lettori? Come riuscite a trovare il tempo per leggere, senza per questo venir meno a impegni e responsabilità? Aspettiamo le vostre strategie per non relegare la lettura ad attività meramente estiva e festiva. 

Previous articleFiabe: in quale dovresti vivere?
Next articleIntervista allo scrittore Francesco Di Paolo
Un portale d’informazione che si occupa di cultura e spettacolo a 360°, con un occhio di riguardo per il mondo dei libri e dell’editoria, per il cinema, la televisione, l’arte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here