Terni Pop Film Fest: il cinema popolare tra ieri, oggi e domani

Dal 27 al 30 settembre in Umbria proiezioni, anteprime, incontri con attori e registi e premiazioni

Il Terni Pop Film Fest – Festival del cinema popolare è realtà. La prima edizione della kermesse si terrà dal 27 al 30 settembre nella città umbra con un interessante programma, ricco di proiezioni, omaggi e incontri con attori, registi e professionisti del settore.

A inaugurare la manifestazione sarà un omaggio al grande Bud Spencer a cui prenderà parte anche la famiglia Pedersoli e Guido De Angelis (degli Oliver Onions). Pop Ieri, quindi, ma anche Pop Oggi e Pop Domani, secondo tre linee guida scelte dagli ideatori.

“Quella del Pop Film Fest è una nuova e avvincente sfida – racconta il direttore organizzativo Michele Castellani. – Un festival di rilevanza nazionale, con nomi illustri del cinema italiano, in grado di riaffermare al di fuori dei confini regionali la vocazione di Terni come città del cinema e, nello stesso tempo, di vivacizzare la vita culturale e sociale della nostra città, arrivando ad attirare fasce di pubblico molto diverse tra loro”.

L’attrice Anna Foglietta protagonista a Terni dello spettacolo “Store del Decamerone. Una guerra”.

L’obiettivo è quello di rivalorizzare l’aspetto popolare del cinema – distanziandosi così dai soliti circuiti festivalieri – attraverso un evento che abbia esso stesso una matrice popolare, rendendo il pubblico protagonista.

“Vogliamo (ri)valorizzare il cinema come pura ‘arte popolare’ – spiegano i direttori artistici Simone Isola e Antonio V. Spera -, stabilendo un contatto diretto tra professionisti, talents, autori e pubblico. Non solo commedia o opere mainstream: la nostra proposta è quella di una visione libera, leggera e priva di sovrastrutture delle opere programmate, rivendicando l’accezione più nobile e ampia del termine ‘popolare’”.

Molti i grandi nomi che prenderanno parte alla kermesse e gli appuntamenti da segnare in agenda. Anna Foglietta porta in scena lo spettacolo “Storie dal Decamerone. Una guerra”, per raccogliere fondi per la Onlus #Everychildismychild; il regista Neri Parenti partecipa a un aperitivo col pubblico, dove ripercorrere insieme una carriera ricca di successi.

Mirko Trovato, uno dei due volti popolari del futuro premiati a Terni. 

I giovani attori Moisè Curia e Mirko Trovato, divenuti celebri grazie alla serie tv “Braccialetti Rossi”, ritirano il premio “Volto popolare del futuro”, Christian De Sica quello alla carriera. C’è spazio anche per due interessanti anteprime: quella di “Non è vero ma ci credo” opera prima di Stefano Anselmi e di “Un nemico che ti vuole bene”, commedia noir di Denis Rabaglia con Diego Abatantuono.

Con uno sguardo al passato e gli occhi ben aperti sul futuro, il Terni Pop Film Fest promette di regalare belle emozioni e momenti di confronto al pubblico, di tutte le età.

 

Previous articleLETTURE DAI 3 ANNI | “La gallina che aveva il mal di denti” di B. Guettier
Next article“Vox”: il mondo che non vorremmo nella distopia di Christina Dalcher
Avatar
Classe 1996, marchigiana d’origine, studia comunicazione a Roma e ha trovato il modo di coniugare la passione per il cinema e quella per la scrittura... Come? Scrivendo sul e per il cinema dal 2015. Ha all'attivo diverse esperienze sul set, con registi del calibro di Matteo Garrone, e sogna un giorno di veder realizzato il suo film.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here