“The Crown”: 3 motivi per vedere la quinta stagione della serie Netflix

Nei dieci nuovi episodi la famiglia reale fa i conti con le sfide e i drammi degli anni '90

Dio salvi la Regina, e la monarchia, dagli anni ’90! La quinta stagione della serie Netflix “The Crown” è uscita in streaming oggi, 9 novembre, con un cast in larga parte rinnovato, per corrispondere allo scorrere del tempo.

Imelda Staunton raccoglie il testimone da Olivia Colman nel ruolo di Elisabetta II, prossima al 40° anniversario della sua ascesa al trono. “Gli anni Novanta sono quelli in cui ogni cosa comincia a creparsi – ha sottolineato l’attrice. – Nelle prime quattro stagioni, la regina e la famiglia reale sono molto rispettati dalla gente, dalla stampa e dall’opinione pubblica. Ma adesso sono tante le questioni e i nodi che vengono al pettine.” aumentare le tensioni”.

Dopo la morte della regina, lo scorso settembre, la visione dello show è quanto meno toccante. E gli sceneggiatori hanno puntato forte sull’elemento drammatico ed emotivo, in questi nuovi dieci episodi.

Non pensiamo che in questo caso ce ne sia bisogno, ma ecco i nostri 3 buoni motivi per vedere la quinta stagione di “The Crown”.

 

1 IL CAST È STATO IN BUONA PARTE RINNOVATO per la terza – e ultima – volta, per corrispondere al passare degli anni, e Imelda Staunton, Jonathan Pryce, Lesley Manville, Dominic West, Elizabeth Debicki raccolgono in modo più che degno il testimone dai vari predecessori. E poi ci sono volti completamente nuovi come Khalid Abdalla che interpreta Dodi Al Fayed, Salim Daw nel ruolo di suo padre Mohamed, Senan West, figlio di Dominic West, in quello del giovane principe William. 

 

2 GLI ANNI ’90 SONO STATI UN PERIODO DRAMMATICO per la famiglia reale e la monarchia, ricco di sfide e difficoltà, e la serie mostra luci e ombra con sguardo penetrante e sincero. Ma come di consueto “The Crown” non si limita a raccontare le vicende della Regina e dei suoi figli e congiunti ma li inserisce nel quadro internazionale, raccontando momenti fondamentali della storia europea e mondiale. Una serie che è un compendio di storia, utile anche per rinfrescarsi la memoria – oppure avvicinarsi ad alcuni eventi per la prima volta. 

 

3 SCENOGRAFIE, COSTUMI, MUSICA: “THE CROWN” È SEMPRE STATO UN GIOIELLO DI SERIE e la nuova stagione non fa eccezione. Ogni episodio è un piccolo capolavoro, che lo spettatore non può non apprezzare, al netto della sceneggiatura e del cast, a cominciare dalle sua qualità visive. Una serie che è un piacere vedere. 

 

La quinta stagione di “The Crown” è disponibile su Netflix, tra drammi familiari, grandi sconvolgimenti internazionali e, come di consueto, una donna sola al comando. 

Previous article“Gli Stati Uniti contro Billie Holiday”: la ballata di una donna, di una guerriera
Next articleWEEKEND AL CINEMA | 11 nuove uscite in sala dal 10 novembre 2022
Giornalista per passione e professione. Mamma e moglie giramondo. Senese doc, adesso vive a Londra, ma negli ultimi anni è passata per Torino, per la Bay area californiana, per Milano. Iscritta all'albo dei professionisti dal 1 aprile 2015, ama i libri, il cinema, l'arte e lo sport.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here