“The Ferragnez”: una docu-serie ben realizzata, godibile e poco trash

Chiara Ferragni, Fedez, figli, familiari e collaboratori in un periodo speciale tra 2020 e 2021

Una docu-serie diretta da Francesco Imperato. Con Chiara Ferragni, Fedez, Valentina Ferragni, Francesca Ferragni. Italia 2021

 

Dopo il documentario del 2019 di Elisa Amoruso presentato a Venezia (qui la recensione) che raccontava la creazione dell’azienda dell’imprenditrice digitale, Chiara Ferragni torna a raccontare la sua vita, soprattutto quella privata e familiare condivisa con Fedez, in “The Ferragnez”, la docu-serie targata Prime Video.

Girata tra dicembre 2020 e aprile 2021, la serie segue i due volti noti in un momento particolare della loro vita: Chiara è incinta della secondogenita Vittoria e in pochi mesi la famiglia si allargherà, e Fedez sta per essere annunciato ufficialmente come concorrente del Festival di Sanremo.

Con l’intento di raccontare la vita “dietro le quinte” di una delle famiglie più social e conosciute d’Italia, “The Ferragnez” ha come filo conduttore alcune sedute di terapia di coppia in cui Chiara e Fedez affrontano problematiche che riguardano la loro relazione e loro stessi come persone.

Lo show ha il pregio di mostrare la sua anima sin dalla primissima scena. Vediamo infatti i due protagonisti entrare nello studio di uno psicoterapeuta di Milano che li aiuta ad aprirsi e assegna loro dei “compiti” per comprendersi meglio.

Spazio anche alle sorelle di Chiara, ai genitori e ai parenti, ai collaboratori che raccontano la coppia dal loro punto di vista, come in una sorta di confessionale Gf. E poi ci sono i post di Instagram che inframezzano le riprese dirette, per un risultato davvero fresco.

“The Ferragnez” è un prodotto di buona qualità, godibile anche per chi non conosce bene la coppia protagonista e le sue dinamiche familiari o non la segue sui social. Non c’è spazio per il trash, a differenza di quanto avremmo potuto pensare, piuttosto per il racconto verosimile della vita di una coppia famosa ma uguale a tante altre (?).

Previous article“Un eroe”: la parabola di un uomo nel nuovo film di Asghar Farhadi
Next articleWEEKEND AL CINEMA | 3 nuove uscite dal 6 gennaio 2022
Campana doc, si laurea in scienze delle comunicazioni all'Università degli studi di Salerno. Internauta curiosa e disperata, appassionata di cinema e serie tv, pallavolista in pensione, si augura sempre di fare con passione ciò che ama e di amare fortemente ciò che fa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here