Una blogger “Amica degli animali”

animaliDaniela – un diploma di perito agrario alle spalle, nel cassetto il sogno mai realizzato di diventare veterinario – ha scoperto le potenzialità del blogging in un momento difficile della sua vita. Coniugando curiosità, passione per gli animali, voglia di mettersi in gioco è nato nel 2012 “Amica degli animali“, uno spazio online dove i protagonisti sono cani, gatti, e non solo.

Conosciamo meglio questa blogger e mamma, che coniuga la scrittura con gli impegni di tutti i giorni e non si vergogna di sognare in grande.

 

Come e quando è nata l’idea per il blog?
Diciamo che è stato un caso, infatti non ci pensavo proprio. Dopo che è nata la mia seconda figlia, nel febbraio 2012 ho avuto un periodo non molto bello, ho sofferto di depressione post-parto. Sentivo che avevo bisogno dei miei spazi, di isolarmi e di fare qualcosa che mi facesse sentire bene, ma con una bimba così piccola non avevo molte possibilità, per cui ho deciso di unire la mia passione per gli animali a quella per lo studio e per la scrittura e nel maggio del 2012 è nato il blog, che “allora” si chiamava Amici animali blog.

Perché hai deciso di cimentarti in quest’impresa? Avevi già delle esperienze analoghe alle spalle oppure questa è la tua “prima volta”?
Assolutamente la prima volta. Non sapevo nulla di blog, di come si creano e si arricchiscono, e poi quei termini tutti strani! Ho cercato di documentarmi, leggendo varie fonti e poi a suon di tentativi mi sono buttata. Ho pensato di aprire uno spazio online perché si combinava benissimo con la mia condizione di mamma – potevo dedicarmici in qualsiasi momento mia figlia mi lasciasse libero, senza vincoli né orari. Se poi qualcuno avesse avuto il piacere di leggere ciò che condividevo tanto meglio, ma non era l’obiettivo numero uno.

Quali pensi che siano le maggiori difficoltà di gestire un blog?
Per una neofita come me all’inizio è stato tutto complicato. Adesso invece direi che è difficile essere costante e cercare di migliorarsi sempre, sia per ciò che riguarda la gestione che la stesura degli articoli.

Amica degli animali aspira a essere più di un semplice blog. Oltre agli articoli troviamo infatti una sezione dedicata agli amici a quattro zampe in cerca di una famiglia, un forum, uno spazio per gli annunci. Hai pensato subito così in grande oppure la decisione di ampliare l’offerta è venuta poco a poco?
No all’inizio era solo un semplice blog, a cui è seguito il forum. Successivamente ho pensato che fosse giusto dare spazio anche agli animali che cercano una casa, perché le sole condivisioni su Facebook e gli altri social si perdono abbastanza in fretta, mentre un sito offre maggiore visibilità. Dopo un anno dall’inizio di questa avventura ho acquistato il mio dominio e quindi è nato “Amica degli animali”, a cui di tanto in tanto aggiungo qualcosa – gli annunci, la sezione sugli insetti e ultimamente il glossario.

Cosa pensi che servirebbe per sviluppare al meglio il tuo progetto? Una redazione composta da più persone, magari…
Il mio cervellino è sempre in movimento, quindi le idee non mancano. Mi piacerebbe creare ancora altre sezioni e sviluppare meglio quelle che ci sono già (ad esempio quella con gli annunci c’è ma è vuota, servirebbe tempo per promuoverla e gestirla), ma da sola faccio il massimo possibile. Mi piacerebbe molto trovare delle persone che collaborino con me e formare una redazione, e allo stesso tempo vorrei avvalermi regolarmente di persone esperte nei vari campi del mondo animale, ma anche questo non è sempre facile. Sicuramente la mia inesperienza su come muovermi ha un grosso peso sulla buona riuscita del progetto.

Gli animali sono un tema che si dimostra essere sempre di attualità e su cui non si smette mai di imparare. Quali sono le notizie più interessanti e curiose in cui ti sei imbattuta scrivendo sul tuo blog?
A me piace tantissimo scoprire cose nuove e imparare sugli animali il più possibile, quindi mi applico molto. Tutto quello che scrivo è frutto di una ricerca accurata, perché non sono notizie o nozioni che so personalmente. Gli articoli che preferisco sono le interviste alle associazioni e a chi lavora fisicamente con gli animali; mi piacerebbe incontrare queste persone dal vivo e vedere cosa fanno.

Parliamo per un attimo di quanto conta informarsi per bene, prima di scrivere un blog sugli animali (e non solo). Talvolta, nel mare magnum di Internet, si perde un po’ di vista il fatto che, quando si scrive qualcosa di pubblico, lo si fa per comunicare qualcosa a qualcuno. E quindi non dare dati errati diventa fondamentale…
Questo è uno dei motivi per cui mi piacerebbe collaborare con esperti del settore, per avere informazioni attendibili e di prima mano. Nel mio piccolo, cerco sempre di indicare la fonte da dove ho preso le varie notizie che propongo. Di solito cerco di utilizzare solo siti attendibili come fonte, meglio se specializzati (ad esempio quelli dei veterinari); poi non prendo mai per buono quello che leggo, ma confronto almeno tre versioni. Infine, soprattutto per gli articoli che riguardano la salute degli animali, specifico sempre che il pezzo ha il solo scopo di far conoscere la patologia, ma che è indispensabile, per ogni dubbio, rivolgersi al proprio medico veterinario e non scrivo mai nomi di medicinali o di principi attivi che potrebbero curare la malattia in questione, come invece mi è capitato di leggere in altri siti.

Alcuni blogger, grazie ad idee di successo e passione, sono riusciti a farsi notare da case editrici anche importanti oppure testate giornalistiche ed avviare così una collaborazione (o scrivere un libro). Uno su mille ce la fa, oppure è una possibilità concreta? Sogni qualcosa di simile, oppure il tuo blog ti basta?
Be’ non sarei onesta se dicessi che non mi piacerebbe trasformare quello che faccio adesso in un lavoro – chi è che non sogna di fare di una passione una professione? Certo sono anche consapevole che non è una strada semplice da percorrere e non è detto che ogni progetto porti a qualcosa di concreto, ma intanto vado avanti a fare quello che mi piace e poi chissà.

E concludiamo con LA domanda: che progetti hai per il tuo blog? Come lo vedi tra 12 mesi e dove pensi che possa arrivare?
Progetti tanti. Uno è in lavorazione e sta per concretizzarsi, diciamo che è una costola del blog (come gli spin off delle serie televisive) perché sarà uno spazio nuovo, dedicato solo ai cani, e si chiamerà “Amica dei cani” (questo per intercettare quella fetta di pubblico interessato solo a questo argomento, che trova il sito generalista un po’ dispersivo). Poi c’è in programma una ristrutturazione di “Amica degli animali” e penso che mi dovrò far clonare, perché il tempo non basta mai. Non so cosa succederà tra 12 mesi, ma non mi pongo limiti. Continuerò a studiare per quel che posso, perché credo fermamente che solo così si può evolvere e migliorare. Se poi potessi fare esperienza in una vera redazione sarebbe il massimo.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here