“Venom”: il simbionte interpretato da Tom Hardy al cinema dal 4 ottobre

Ruben Fleischer dirige la pellicola incentrata su uno dei personaggi Marvel più dark e controversi

Un protettore letale, ma anche un alieno spaventoso molto diverso dai sorridenti e rassicuranti Avengers: è questa l’immagine di Venom, il simbionte interpretato da Tom Hardy, che ci rimanda il secondo trailer del film che arriverà in sala il 4 ottobre.

Per dirigere la pellicola è stato scelto Ruben Fleischer – che viene recuperato dal purgatorio hollywodiano dove era stato relegato dopo il mezzo fiasco di “Gangster Squad”. Nel cast, oltre all’attore inglese candidato all’Oscar, anche Michelle Williams, Riz Ahmed, Scott Haze e Reid Scott.

Quello che tutti si chiedono e se ci sarà o meno un incontro con Spiderman – visto il legame strettissimo tra i due personaggi. Circolano indiscrezioni su una possibile partecipazione al film di Tom Holland (il nuovo Uomo Ragno) ma se si tratterà solo di un cameo oppure di qualcosa di più consistente non è dato saperlo.

I trailer non danno indicazioni in tal senso, e la trama estesa di “Venom” è ancora top-secret. Quello che traspare è l’intenzione, da parte della Sony, di portare sul grande schermo un antieroe come non se ne sono visti di rado, tormentato e talvolta persino cattivo. E di dedicargli tutta l’attenzione che merita, senza aggiungere troppi elementi di disturbo.

Pensavi che fosse finita, vero Uomo Ragno? Hai avuto ogni occasione per fare di Eddie Brock uno stupido. Inoltre hai rifiutato il simbionte, che voleva solo renderti più forte. Bene. Sorpresa, sorpresa. Quindi io e lui siamo in una cosa sola e finalmente la pagherai! D’ora in poi ti rovineremo la vita, ecco perché ci siamo chiamati “Venom”!

Previous article“Interruption”: tra realtà e finzione, storia di teatro e teatralità
Next article“Avengers: Infinity War”: un Marvel movie spettacolare e impressionante
Ligure di origini, vive in provincia di Novara da tre anni a questa parte per amore e per lavoro. Mamma blogger, adora il cinema, la lettura, l’arte e la moda. Scrive per diverse testate e spera in futuro di portare avanti un progetto tutto suo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here