WEEKEND AL CINEMA | 10 nuove uscite dal 5 dicembre 2019

In ogni appuntamento un focus su tutte le novità in sala, tra maxi produzioni, film di nicchia, italianità

Il TFF – che ricordiamo ha premiato “” di come miglior film – chiude la stagione dei grandi festival cinematografici, e adesso è davvero il momento di godersi semplicemente un paio di mesi di belle pellicole in sala.

Con la nostra rubrica dedicata alle nuove uscite cinematografiche non perdete nessuna delle novità in arrivo nelle sale, e potete orientarvi senza sforzo in questo mare magnum di titoli. Per ogni film, le specifiche tecniche, la sinossi e la recensione.

I film in uscita la settimana del 5 dicembre sono 10. Buona visione! E se preferite il video allo scritto, non perdete l’appuntamento settimanale con “Parole a… Peroni”, sul nostro canale YouTube.

L’asterisco indica che è già disponibile o sarà disponibile nel corso della settimana, su Parole a Colori, la recensione del film (cliccando sul titolo si viene indirizzati all’articolo)

 

Data di uscita: 2 dicembre 2019

I FIGLI DEL MARE

di Ayumu Watanabe. Con Mana Ashida, Hiiro Ishibashi, Yu Aoi, Min Tanaka. Animazione, 110′. Giappone 2019

Ruka ha 14 anni e una famiglia disfunzionale: i genitori sono separati, lui lavora sempre in un acquario, mentre lei annega la solitudine nell’alcol. Durante le vacanze estive, dopo essere stata allontanata dalla squadra di pallamano per una reazione violenta, Ruka si reca all’acquario, dove conosce un curioso ragazzo, Umi, che nuota insieme ai pesci ed è stato allevato da dei dugonghi.

 

Data di uscita: 2 dicembre 2019

WESTERN STARS*

di Bruce Springsteen, Thom Zimny. Con Bruce Springsteen. Documentario, 83′. USA 2019

Trasposizione cinematografica dell’omonimo album, il documentario è un’esibizione in piena regola, nella quale il Boss esegue i tredici brani dell’album insieme a un’intera orchestra, nel fienile della sua dimora. Quello che viene mostrato non è solo il Bruce cantante, ma anche un viaggio nei suoi ricordi, grazie al materiale d’archivio, e al racconto in prima persona dello stesso artista. Non solo musica quindi, ma anche l’amore, la famiglia, la solitudine, la perdita e il passaggio inesorabile del tempo, che sembra non aver scalfito il genio creativo di Springsteen.

 

Data di uscita: 5 dicembre 2019

CENA CON DELITTO – KNIVES OUT*

di Rian Johnson. Con Daniel Craig, Chris Evans, Ana de Armas, Jamie Lee Curtis, Michael Shannon. Azione, 131′. USA 2019

Harlan Thrombey, romanziere, editore e carismatico patriarca di una bizzarra famiglia allargata, è morto. Scoperto dalla giovane cameriera Marta la mattina dopo un’imponente festa di compleanno per i suoi 85 anni, il cadavere eccellente ha la gola tagliata ma sembra essere il frutto di un suicidio. La lussuosa villa di campagna di Thrombey vede l’arrivo di due ispettori di polizia, dell’investigatore privato Benoit Blanc, e dei familiari del ricco imprenditore, guidati dai figli Linda e Walter e dalla nuora Joni. Con un’eredità che fa gola a ognuno di loro, e con un’indagine che gratta sotto la superficie degli eventi, la costernazione lascia velocemente il posto al sotterfugio e al pregiudizio.

 

Data di uscita: 5 dicembre 2019

GHIAIE

di QVQ. Con Federica Bruno, Emiliano Raimondo, Federica Chiozzotto, Alessandra Camia. Drammatico. Italia 2008

Maggio 1944, l’Italia divisa è in guerra. Al sud gli Alleati sono bloccati a Cassino e ad Anzio sulla linea Gustav. Al nord i Tedeschi, i Repubblichini, i Partigiani ed i bombardamenti degli Alleati, mettono a ferro e fuoco città e campagne. I Tedeschi tramano in segreto la deportazione del Papa Pio XII in Germania. La popolazione è martoriata negli affetti, nelle privazioni e nelle sofferenze. Molte famiglie a causa degli stenti cadono in disgrazia e molte donne, senza più speranza nel futuro si danno ad una vita dissoluta e di perdizione; tra queste numerose madri, che portano ormai sole il peso della famiglia.

 

Data di uscita: 5 dicembre 2019

I PASSI LEGGERI

di Vittorio Rifranti. con Fabrizio Rizzolo, Chiara Causa, Ksenija Martinovic, Nicola Quagliarella, Endrit Muhametaj. Drammatico, 100′. Italia 2018

Don Luca è parroco di una chiesa situata in campagna a sud di Milano. La sua è una fede esplicitamente dichiarata che lo porta ad andare a cercare in città di notte gli ultimi, coloro che hanno bisogno di una bevanda calda, di un abbraccio, talvolta di droga per sopravvivere. Le visite di una giovane donna incaricata dalla malavita organizzata di recuperare il denaro che gli è stato prestato e che ha usato per aiutare i diseredati e l’incontro con una prostituta proveniente dai Paesi dell’Est lo spingeranno ad approfondire il senso della sua vita.

 

Data di uscita: 5 dicembre 2019

IL PARADISO PROBABILMENTE*

di Elia Suleiman. con Elia Suleiman, Gael García Bernal, Holden Wong, Robert Higden,  Sebastien Beaulac. Commedia, 97′. Francia 2019

Elia Suleyman parte dalla Palestina per un viaggio a Parigi e a New York dove trova affinità con le situazioni che vive nella sua terra con una domanda: dov’è il luogo che possiamo veramente chiamare casa?

 

Data di uscita: 5 dicembre 2019

L’IMMORTALE*

di Marco D’Amore. Con Marco D’Amore, Giuseppe Aiello, Salvatore D’Onofrio, Giovanni Vastarella, Marianna Robustelli. Drammatico, 116′. Italia 2019

Ciro di Marzio, detto l’Immortale, è stato ripescato dopo il colpo di pistola in petto ricevuto da Genny e la caduta nelle acque della costa di Napoli. Don Aniello gli spiega che la sua resurrezione gli permette quello che per altri è solo un sogno: ripartire da capo. Gli affida l’incarico di fare da intermediario con la mafia russa a Riga, in Lituania, dove però i russi sono in guerra con la criminalità locale. Per far arrivare la droga, Ciro si appoggia all’attività di sartoria contraffatta di Bruno, ossia il suo mentore di quando era bambino a Napoli. Una collaborazione che fa riaffiorare in lui molti ricordi…

 

Data di uscita: 5 dicembre 2019

L’INGANNO PERFETTO*

di Bill Condon. Con Helen Mirren, Ian McKellen, Russell Tovey, Jóhannes Haukur Jóhannesson, Jim Carter. Drammatico, 109′. USA 2019

Roy e Betty, ottuagenari, si incontrano grazie a un sito di appuntamenti per la terza età. Tra i due scatta immediatamente un’intesa, che li porta a confessare l’uno all’altra di aver fatto ricorso a qualche bugia. Ma ad essere svelata è solo la punta di un iceberg: Roy vive infatti di raggiri e truffe ai danni di facoltosi e sprovveduti investitori e non rivela niente di tutto questo a Betty. Anzi, continua a mentirle sistematicamente per potersi avvicinare ulteriormente a lei.

 

Data di uscita: 5 dicembre 2019

QUALCOSA DI MERAVIGLIOSO*

di Pierre-François Martin-Laval. Con Isabelle Nanty, Gérard Depardieu, Ahmed Assad,  Mizanur Rahaman, Sarah Touffic Othman-Schmitt. Biopic, 107′. Francia 2019

Nel maggio del 2011, Nura Mohammad lascia il Bangladesh con suo figlio in cerca di stabilità e speranza. Dietro di lui il resto della famiglia, davanti Fahim, 8 anni e un talento per gli scacchi. Padre premuroso e protettivo, Nura omette al figlio le violenze che agitano il loro paese e giustifica la loro partenza con la promessa di fargli incontrare in occidente un grande maestro di scacchi. Ma arrivati in Francia le cose non sono così semplici. A semplificare la partita e l’amministrazione francese ci pensa il vecchio Sylvain Charpentier, campione di scacchi di grande mole e saggezza. Accolto nella sua aula, Fahim imparerà rapidamente le regole del gioco e della vita.

 

Data di uscita: 5 dicembre 2019

UN SOGNO PER PAPÀ

di Julien Rappeneau. Con François Damiens, Maleaume Paquin, André Dussollier, Ludivine Sagnier, Laetitia Dosch. Drammatico, 105′. Francia 2019

Laurent ha perso il lavoro, si è separato dalla moglie ed è diventato un depresso che alza spesso il gomito e la voce, accapigliandosi con chiunque. Suo figlio Théo però lo adora, e ricorda bene quando era un uomo diverso, dunque gli sta vicino come può. Théo, soprannominato Formica, è un asso del pallone, orgoglio del suo allenatore e naturalmente di papà. Quando un reclutatore dell’Arsenal si ferma a osservare una partita della sua squadra, il bambino spera di essere selezionato. Pur apprezzandone le doti atletiche, l’uomo lo scarta perché è fisicamente ancora troppo piccolo, ma Théo, per non dare un’ennesima delusione al padre, finge di essere stato scelto, dando il via ad una serie di equivoci sempre più eclatanti.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here