“Yesterday”: i Beatles e la beatlemania raccontata da Danny Boyle

Tra commedia romantica, musical e fantasy, una storia divertente, tutta da ballare e cantare

Un film di Danny Boyle. Con Himesh Patel, Lily James, Ana de Armas, Kate McKinnon,  Lamorne Morris. Commedia. Gran Bretagna 2019

Jack Malik è un musicista di scarso successo. In lui crede solo Ellie, manager, amica e forse qualcosa in più, benché inespresso. Finché una sera, dopo che ha deciso di smettere con la musica e cercare un lavoro più regolare, Jack ha un incidente e perde coscienza durante un blackout planetario. Quando si sveglia, scopre che il mondo è stato privato delle canzoni dei Beatles e che lui è rimasto il solo a ricordarle.

 

Tutti sognamo di lasciare un segno indelebile del nostro passaggio in questo mondo – in ambito politico, economico, artistico. A riuscirci, però, sono soltanto in pochi…

Non importa quanto poco vi interessiate di musica, ci sono buone probabilità che conosciate almeno una canzone dei Beatles. Nonostante il gruppo sia stato attivo solo fino al 1970, i ragazzi di Liverpool hanno fatto la storia, e vengono ascoltati, suonati e cantati ancora oggi in tutto il mondo.

Ma cosa succederebbe se, in seguito a un blackout, venissero cancellati dalla memoria colletiva? E se a ricordarsi di loro e della loro musica fosse soltanto un giovane musicista inglese di scarso successo?

“Yesterday” di Danny Boyle, presentato in anteprima al 65° Taormina Film Festival, parte da qui per raccontare l’inaspettata quanto clamorosa ascesa di Jack Malik (Patel), che dopo essere stato coinvolto in un incidente e aver perso conoscenza, si risveglia e scopre di essere l’unico a ricordare le canzoni dei Beatles.

Richard Curtis firma una sceneggiatura originale, divertente, briosa quanto ironica, mescolando con creatività e talento generi come il fantasy, il musical e la commedia romantica, e trovando nel complesso un armonioso e convincente equilibrio narrativo.

Il regista Danny Boyle, contando su un solido script, mette in scena da una parte un’operazione nostalgia, facendo ballare e cantare il pubblico con canzoni indimenticabili. Dall’altra racconta in modo romantico, piacevole e coinvolgente la non-storia d’amore tra Jack ed Elle, che aspetta pazientemente che l’amico la veda sotto la giusta luce.

Nella parte musicale c’è spazio anche per una satira beffarda sull’avidità e il cinismo dei manager musicali, rappresentati dalla brava e bella Kate McKinnon nel ruolo di Deborah. E poi c’è Ed Sheeran che si ritaglia un piccolo quanto apprezzabile spazio nella storia, interpretando se stesso e regalando ai fan una credibile performance attoriale.

Al di là di alcune pecche stilistiche e narrative, “Yesterday” pone anche alcune domande di rilievo. Il vero successo è quello che si raggiunge in campo professionale o personale? Cosa conta di più, la popolarità e il “vil denaro” oppure la gioia di condividere con la persona amata i piccoli, grandi successi della vita di tutti i giorni?

Al pubblico l’ardua sentenza. E intanto che ci pensate, potrete emozionarvi, ballare e cantare sulle note dei grandi successi dei Beatles, che non passano mai di moda.

 

Il biglietto da acquistare per “Yesterday” è:
Nemmeno regalato. Omaggio. Di pomeriggio (con riserva). Ridotto. Sempre. 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here