I FANTASTICI 4 | Omaggio a Enzo Sciotti, illustratore e artista

Ogni settimana una selezione di pellicole a tema, tra film cult, volti noti e nomi da scoprire

L’11 aprile ci ha lasciati, all’età di 76 anni, Enzo Sciotti, celebre illustratore noto principalmente per le sue opere artistiche dedicate alle locandine cinematografiche e quelle per le produzioni homevideo.

Nel corso della sua lunga carriera, Sciotti ha illustrato manifesti e locandine per film italiani e stranieri, horror, commedie e pellicole di genere, collaborando con registi del calibro di David Lynch, Dario Argento, Carlo Verdone e Sam Raimi. E arrivando a realizzare oltre 3.000 progetti.

Nel nostro appuntamento di oggi con la rubrica “I Fantastici 4”, dedicata al consiglio di pellicole a tema, abbiamo voluto omaggiare questo grande illustratore e artista, attraverso le sue quattro locandine più iconiche.

 

IL LAUREATO

di Mike Nichols. Con Dustin Hoffman, Anne Bancroft, Katharine Ross, William Daniels, Murray Hamilton, Elizabeth Wilson. Drammatico, 105′. USA 1967

Benjamin Braddock (Hoffman), rampollo di una ricca famiglia americana, torna a casa in California dopo aver finito il college, preoccupato per il proprio futuro e disorientato. Durante l’estate intreccia una relazione con la matura Mrs. Robinson (Bancroft), moglie del socio di suo padre, ma poi finisce per innamorarsi della figlia di lei, Elaine. Una gamba velata da una calza e un ragazzo scalzo che osserva da una certa distanza. Una delle immagini più famose ed evocative legate alla pellicola di Mike Nichols è opera di Sciotti. 

 

PHENOMENA

di Dario Argento. Con Donald Pleasence, Jennifer Connelly, Daria Nicolodi, Fulvio Mingozzi, Antonio Maimone. Horror, 110′. Italia 1985

Tinte scure, in linea con il genere, per il poster dell’horror diretto da Dario Argento. Dallo sfondo nero emergono due mani, che minacciano una giovane vestita di bianco in primo piano (che evoca l’immagine di Biancaneve). La protagonista è Jennifer Connelly, che interpreta una ragazza che viene affidata a un collegio svizzero dove si verificano misteriose sparizioni…

 

VELLUTO BLU

di David Lynch. Con Isabella Rossellini, Kyle MacLachlan, Dennis Hopper, Laura Dern, Hope Lange, Dean Stockwell. Thriller, 120′. USA 1986

Una donna, della quale vediamo solo le gambe, è distesa su quello che sembra essere un tavolo da biliardo. A completare la composizione due luci, due palle rosse, una corda e del sangue. La locandina che Sciotti crea per il film di David Lynch, fortemente blu, si ispira al titolo della pellicola stessa, che a sua volta si ispira all’omonima canzone di Bobby Vinton, cantata nel film da Isabella Rossellini. Il giovane Jeffrey Beaumont, indagando su un macabro ritrovamento, scopre un mondo di violenza, sesso, traffico di droghe e corruzione.

 

L’ARMATA DELLE TENEBRE

di Sam Raimi. Con Bruce Campbell, Embeth Davidtz, Marcus Gilbert, Ian Abercrombie, Richard Grove. Horror, 90′. USA 1992

Ash Williams (Campbell) viene spedito indietro nel tempo, precisamente nel XIV secolo, per ritrovare il Necronomicon, il libro tibetano dei morti, e sconfiggere ancora una volta le forze del male. La locandina creata da Enzo Sciotti per il terzo capitolo della serie horror-splatter de “La casa” recupera tutti gli elementi principali della trama, e trasuda terrore allo stato puro.

Previous article“Locked down”: la storia d’amore non basta… si tenta il “colpo grosso”
Next article“Love and Monsters”: un’avventura post-apocalittica semplice e diretta
Nata a Napoli, a otto anni si trasferisce in provincia di Gorizia dove si diletta di teatro. Torna nella sua amata città agli inizi del nuovo millennio e qui si diploma in informatica e comincia a scrivere - pensieri, racconti, per poi arrivare al primo romanzo, "Anime". Nel frattempo ha cambiato di nuovo città e scenario, trasferendosi nelle Marche. Oggi conduce per RadioSelfie.it "Lo chiamavano cinema", un approfondimento settimanale sulla settima arte, e scrive articoli sullo stesso tema.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here