I FANTASTICI 4 | Quando il cinema atterra su Marte, il Pianate Rosso

Ogni settimana una selezione di pellicole a tema, tra film cult, volti noti e nomi da scoprire

Dopo un viaggio durato sette mesi, il rover della Nasa Perseverance è atterrato su Marte il 18 febbraio alle 21.25. Da quel momento, immagini e video del Pianeta rosso hanno invaso i social, aprendo una nuova fase nella storia delle esplorazioni spaziali.

Lo scopo di Perseverance è cercare tracce chimiche di vita organica, per confermare le due precedenti missioni americane – Curiosity e Opportunity – che hanno suggerito la presenza di condizioni adatte alla vita.

Per celebrare questo passo in avanti per l’umanità e per la scienza, nel nostro appuntamento del venerdì con “I Fantastici 4”, la rubrica dedicata al consiglio di pellicole a tema, abbiamo scelto i quattro film “marziani” più intriganti. 

 

FASCISTI SU MARTE

di Corrado Guzzanti, Igor Skofic. Con Corrado Guzzanti, Pasquale Petrolo, Andrea Blarzino, Marco Marzocca, Andrea Purgatori. Comico, 100′. Italia 2006

Nel 1938 un manipolo di camicie nere, s’imbarca su un prototipo di razzo spaziale tedesco e parte alla conquista di Marte, “rosso pianeta bolscevico e traditor”. Nel 1939 arrivano a destinazione, e iniziano l’esplorazione. L’impresa è testimoniata da un – falso – documentario, che parodia lo stile dei cinegiornali dell’Istituto Luce del Ventennio. Tratto dagli omonimi sketch realizzati da Guzzanti all’interno del programma televisivo “Il caso Scafroglia” (2002), una satira politica senza precedenti.

 

MR. NOBODY

di Jaco Van Dormael. Con Jared Leto, Diane Kruger, Sarah Polley, Rhys Ifans, Juno Temple, Ben Mansfield Drammatico, 138′. Canada, Belgio, Francia, Germania 2009

La normalissima vita di Nemo Nobody (Leto) viene stravolta il giorno in cui si risveglia nel 2092, a 120 anni, ed è l’ultimo essere mortale sulla Terra, dopo che la razza umana ha raggiungo l’immortalità. Insieme alle domande che Nemo si pone sulla sua esistenza ormai al termine l’uomo ha anche un desiderio: disperdere le ceneri dell’amata moglie su Marte. Nonostante l’aspetto un po’ confusionario della storia, dato dalla presenza di più linee narrative e di un’interpretazione a molto mondi, il film è diventato un cult per la fotografia e la filosofia, i personaggi e le musiche. 

 

WATCHMEN

di Zack Snyder. Con Malin Akerman, Billy Crudup, Matthew Goode, Jackie Earle Haley, Jeffrey Dean Morgan. Azione, 163’. Gran Bretagna, USA, Canada 2009

Nel 1938, in risposta a un aumento delle azioni criminali in maschera, viene formato il gruppo dei Minutemen, composto da vigilanti mascherati, e, decenni dopo, quello analogo dei Watchmen. La loro esistenza ha tuttavia drasticamente influenzato gli eventi della storia. Su Marte si auto-esilia Jon Osterman, aka Dr. Manhattan, prima di essere richiamato all’ordine e tornare sulla Terra. Trasposizione cinematografica dell’omonima miniserie a fumetti di Alan Moore e Dave Gibbons. 

 

SOPRAVVISSUTO – THE MARTIAN

di Ridley Scott. Con Jeff Daniels, Michael Peña, Naomi Scott, Lili Bordán, Sebastian Stan, Sean Bean. Fantascienza, 130’. USA 2015

Diretto e prodotto da Ridley Scott, il film ha come protagonista l’astronauta Mark Watney, interpretato da Matt Damon, che viene lasciato su Marte perché erroneamente creduto morto. Dovrà ingaggiare una dura lotta per la sopravvivenza, e adattarsi alle condizioni di vita sul Pianeta, prima di essere riportato a casa. Basato sul romanzo “L’uomo di Marte” del 2011 di Andy Weir.

Previous article“Luca”: Il poster, le immagini e il trailer del nuovo film Disney e Pixar
Next article“Army of the dead”: le immagini e il teaser trailer del film Netflix
Avatar
Nata a Napoli, a otto anni si trasferisce in provincia di Gorizia dove si diletta di teatro. Torna nella sua amata città agli inizi del nuovo millennio e qui si diploma in informatica e comincia a scrivere - pensieri, racconti, per poi arrivare al primo romanzo, "Anime". Nel frattempo ha cambiato di nuovo città e scenario, trasferendosi nelle Marche. Oggi conduce per RadioSelfie.it "Lo chiamavano cinema", un approfondimento settimanale sulla settima arte, e scrive articoli sullo stesso tema.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here