di Paola Calefato

 

Bentrovati amici di Parole a colori. Sono sempre io, Paola, amante dei libri e autrice del blog MyPo. Anche se la bella stagione, in Italia, è ancora latitante perché non sfruttare giornate grigie e temporali per ritagliarsi del tempo per leggere?

Se siete a corto di idee, come ogni inizio del mese ci sono i miei consigli di lettura. Nella rubrica, come di consueto, tre titoli tutti da scoprire, tra case editrici indipendenti e grandi nomi del settore, bestseller del momento e capolavori nascosti.

Buona lettura!

 

Iniziamo con un libro diverso dal solito – e capirete subito perché. Si tratta del primo volume della graphic novel edita da Bao publishing, lo stesso editore di Zerocalcare, “Indomite. Storie di donne che fanno ciò che vogliono” di Pénélope Bagieu, star del fumetto francese famosa in tutto il mondo.

Le bellissime tavole che lo compongono raccontano le imprese di grandi donne in chiave ironica e politicamente scorretta. Dalla creatrice dei Mumin a Joséphine Baker, dalla prima donna transgender all’inventrice del moderno costume da bagno, questo libro non può non risvegliare le coscienze e l’orgoglio di chiunque sia consapevole di beneficiare di diritti per i quali altre, in passato, hanno lottato coraggiosamente.

Consigliato a: chiunque abbia voglia di divertirsi e al contempo riflettere attraverso esempi di forza e generosità.

 

Torniamo ai romanzi con “Giaguari invisibili” di Rocco Civitarese edito da Feltrinelli, esordio vitale e sorprendente di un giovanissimo autore capace di maneggiare con abilità un coro complesso di personaggi, creature imperfette, tenere e spietate, e di restituire l’adolescenza dall’interno, con tutta la realtà di chi la sta vivendo.

Pietro, Giustino e Davide sono iscritti all’ultimo anno di liceo. Un’età senza compromessi, in cui tutto pare a portata di mano, ma anche pronto a sfuggire per sempre. I tre amici sono spavaldi e cinici quando si tratta di rapporti con le ragazze, fragili e spaventati quando entrano in gioco sogni e speranze. Anna, Laura e Lucilla sono il loro controcanto femminile, in una generazione che ha insieme il bisogno di sognare e quello di trovarsi un futuro con i piedi per terra.

Consigliato a: gli eterni Peter Pan, e a tutti coloro che ricordano con nostalgia i 18 anni e vorrebbero tornare a prendere la vita di petto come allora. 

 

E chiudiamo questo appuntamento coi consigli di lettura col romanzo breve di Simona Mangiapelo, edito da Alter Ego, “Di nessuno“, storia di passione, segreti, violenza e dolore.

Si può diventare allo stesso tempo vittime e carnefici di se stessi? È possibile dannarsi per un po’ di felicità? E si può davvero essere felici? Certo che si può. In un attimo Elisa perde il controllo. Alessandro le entra nel cuore, in testa, nel corpo. Ma ci sono cose che Elisa non sa, e sono tante, e sono tremende. E le scoprirà nel peggiore dei modi.

Consigliato a: chi non ha paura di entrare in contatto con emozioni e situazioni forti, per arrivare a conoscersi meglio. 

 

Anche per questo mese è tutto. Vi ricordo che sul mio blog potete trovare recensioni e approfondimenti, su questi e altri libri, e raccontarmi le vostre impressioni.

Buon lettura, buon Salone del Libro per chi avrà la fortuna di andare a Torino in questi giorni, e ci risentiamo a giugno per il primo appuntamento con i consigli di Po sotto l’ombrellone.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here