Un film di John Francis Daley, Jonathan Goldstein. Con Jason Bateman, Rachel McAdams, Kyle Chandler, Billy Magnussen, Sharon Horgan. Azione, 100′. USA, 2018

Max (Bateman) e Annie (McAdams) sono una coppia affiatata, non solo in amore. Sono un duo anche e soprattutto nel gioco, di qualsiasi tipo, purché competitivo. Non a caso passano le loro serate davanti ai tabelloni dei più noti giochi di società, invitando con regolarità gli amici e lasciando volentieri il vicino di casa fuori dalla partita. Ma Max vive da sempre anche un altro tipo di competizione: quella con il fratello maggiore Brooks(Chandler), una specie di vincente su tutta la linea, contro il quale il più giovane non l’ha mai spuntata. Quando Brooks torna in città, dopo parecchio tempo, e organizza per il gruppo di amici una serata con delitto, mettendo in palio la sua splendida auto nuova, per Max si tratta di vincere o morire. Ma né il gioco né Brooks sono in realtà quel che sembrano, e la serata prende una piega inaspettata, a dir poco movimentata.

 

I registi Jonathan Goldstein e John Francis Daley, autori di “Spiderman Homecoming” e della saga “Horrible Bosses”, ritornano alla commedia sarcastica affidandosi alla sceneggiatura di Mark Perez con “Game Night – Indovina chi muore stasera?” che arriva nelle sale italiane dopo aver conquistato il botteghino USA con un incasso di 67 milioni di dollari.

Riutilizzando alcuni stilemi del classico “Invito a cena con delitto” (1976), il film è una commedia d’azione che mescola al suo interno risate, gag, violenza e sangue, con una sceneggiatura che attinge a piene mani dalla cultura pop e un ritmo frenetico, capace comunque di regalai memorabili colpi di scena.

Il cast, grazie a personaggi ben scritti e identificabili, riesce a giocare molto bene la partita che gli è stata affidata. Jesse Plemons, come vicino emotivamente bisognoso, offre una gloriosa svolta comica; Jeffrey Wright si diverte con un ruolo minore.

I registi John Francis Daley e Jonathan Goldstein mostrano di avere mano ferma e idee chiare su ciò che vogliono proporre: in un’epoca di film dai budget faraonici questo sembra occhieggiare di più verso un ideale classico, quasi vecchio stile.

“Game night – Indovina chi muore stasera?” è un film d’intrattenimento quasi perfetto, pensato per un pubblico maturo – data la grande mole di riferimenti a film del passato e i temi trattati (rivalità tra fratelli, invecchiamento, delusione).

Un film che piace, anche per il suo non proporsi come portatore di chissà quale verità. Qui si ride, si corre, magari ci si emoziona anche, ma non si raggiungono le vette dell’illuminazione. E va bene così.

 

Previous article“Ci vuole un fisico”: tra road movie e commedia romantica
Next article“Il tatuatore”: esce per Newton Comtpon il thriller di Alison Belsham
Campana doc, si laurea in scienze delle comunicazioni all'Università degli studi di Salerno. Internauta curiosa e disperata, appassionata di cinema e serie tv, pallavolista in pensione, si augura sempre di fare con passione ciò che ama e di amare fortemente ciò che fa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here