I 10 film di Natale più suggestivi da vedere in streaming quest’anno

Netflix, Prime Video e Disney+ hanno un catalogo quanto mai ricco, di pellicole "per le feste"

Dicembre, nonostante tutto, è arrivato. Le strade e le vetrine delle nostre città si riempiono di luci e decorazioni, e anche se quest’anno il Natale avrà un sapore diverso, è quasi impossibile non farsi prendere almeno un pochino dall’atmosfera magica del periodo.

Agli appuntamenti “mondani”, nel 2020, siamo chiamati a preferire la tranquillità di casa nostra. E cosa c’è di meglio per passare le serate, allora, di un bel film natalizio, di quelli che fanno parte della tradizione e che abbiamo già visto almeno un centinaio di volte?

Insieme alla programmazione classica, ci sono le possibilità offerte dallo streaming. E abbiamo guardato proprio alle piattaforme online, per i nostri “magnifici dieci”: 10 film di Natale da vedere (o rivedere). Qual è il vostro preferito? Quello che per le feste non può mancare?

 

1. MIRACOLO NELLA 34ª STRADA (Prime Video)

Potremo risultare scontati, ma per noi è impossibile non cominciare la nostra rassegna con questa favola natalizia del 1994, solitamente trasmessa su Canale 5 durante le feste ma disponibile anche su Prime Video. Remake di un vecchio film che vinse ben tre Oscar nel ’47, è la storia di una bambina molto speciale, Susan (Mara Wilson), che fa fatica a credere a Babbo Natale. In un’innevata e magica New York, grazie all’incontro con il signor Kris Kringle, che sostiene di essere il vero Babbo Natale, cambierà il suo modo di vedere le cose… 

 

2. NIGHTMARE BEFORE CHRISTMAS (Disney+)

È del 1993, e porta i suoi anni in maniera egregia, uno dei più celebri film di Tim Burton, maestro della Nuova Hollywood. Jack Skeleton, re del decadente mondo di Halloween, insoddisfatto di una realtà sempre uguale a se stessa, si perde in una foresta e trova una porta magica che lo catapulta nel mondo del Natale. Qui dominano calore e gioia. Jack pensa allora di “importare” il Natale nel suo mondo, ma niente andrà come previsto. Un classico d’animazione girato in stop motion, che riesce ad essere popolare ma allo stesso tempo profondo e autoriale, grazie ad un personaggio “esile” nell’aspetto che trova nella diversità l’essenza del suo essere.

 

3. IL GRINCH (Netflix)

Il famosissimo personaggio verde che odia il Natale creato da Dr. Seuss negli anni ’50, rivive grazie alla straordinaria interpretazione di Jim Carrey nel film del 2000 diretto da Ron Howard. Una sana e divertente favola natalizia, diventata cult perché ci mostra quanto si possa aumentare di diverse taglie il cuore soltanto donando amore e stando insieme. Della stessa storia è disponibile su Netflix anche l’adattamento del 2018, ma l’animazione coloratissima supplisce solo in parte all’assenza di Jim Carrey. 

 

4. L’AMORE NON VA IN VACANZA (Prime Video)

La perfetta commedia romantica delle feste, con un cast stellare composto da Cameron Diaz, Jude Law, Kate Winslet e Jack Black. Amanda, una produttrice americana di Los Angeles, e Iris, una giornalista inglese, decidono di scambiarsi le case durante le festività natalizie, per fuggire dalle delusioni sentimentali e dagli uomini in generale. Ancora non sanno che così facendo troveranno l’amore. Quando a Natale l’impossibile diventa possibile.

 

5. DICKENS – L’UOMO CHE INVENTÒ IL NATALE (Prime Video)

Il film del 2017 diretto da Bharat Nalluri è un biopic particolare su Charles Dickens, che si concentra sulla genesi di uno dei classici natalizi per eccellenza, “Canto di Natale”. Una storia che racconta la nascita di una storia, perfetto da vedere in famiglia, ricco di buoni sentimenti e con un tocco di magia che non guasta. 

 

6. MAMMA HO PERSO L’AEREO (Disney+)

Che Natale sarebbe, senza Macaulay Culkin nei panni del piccolo Kevin, dimenticato a casa da solo per le feste dalla sua numerosa e incasinata famiglia? Nonostante il film diretto da Chris Columbus abbia ormai compiuto trent’anni, uscì al cinema nel dicembre del 1990, non ha perso un grammo del suo smalto. Un classico intramontabile, con le sue battute e gag memorabili.

 

7. UNA POLTRONA PER DUE (Netflix)

Ph: Rolf Konow, SMPSP

Quando si parla di classici natalizi, è impossibile non citare il film di John Landis, libera rivisitazione del romanzo “Il Principe e il povero” di Mark Twain. Una commedia dei buoni sentimenti che punta sull’incredibile talento dei suoi attori protagonisti, Eddy Murphy e Dan Aykroyd, ma non rinuncia neppure alla critica sociale.

 

8. KLAUS (Netflix)

Animazione di stampo classico e una storia senza tempo e ricca di tradizione incentrata sulla figura di Santa Klaus, il film di Sergio Pablos è stato uno dei titoli di punta del mese di dicembre 2019 di Netflix. Emozionante e commovente, “Klaus” merita decisamente di entrare a far parte delle pellicole da vedere ogni anno, all’avvicinarsi delle feste.

 

9. THE FAMILY MAN (Prime Video)

Tornando a parlare di cult del periodo, impossibile non citare “The family man”, dove un incredibile Nicolas Cage interpreta un uomo a cui viene data la possibilità di vivere, per un tempo limitato, la vita che avrebbe avuto se, 13 anni prima, avesse preso una decisione diversa da quella che ha effettivamente preso. Omaggio al celebre “La vita è meravigliosa” di Frank Capra, il film unisce commedia, fantasy e atmosfere natalizie. 

 

10. LOVE ACTUALLY – L’AMORE DAVVERO (Prime Video)

Chiudiamo la nostra rassegna con questo film natalizio corale del 2003, dove, tra gli altri, Colin Firth, Hugh Grant, Emma Thompson e Keira Knightley sono protagonisti di dieci storie diverse con un filo conduttore comune, le feste. Ambientato in una Londra romantica e addobbata a festa, il film porta avanti una tesi molto semplice: Love is all around (L’amore è dappertutto). 

 

Solitamente per le feste di Natale siamo soliti goderci qualche pomeriggio o serata al cinema in compagnia delle nuove uscite. Quest’anno dovremo “accontentarci” della tv e dello streaming. Ma se amate il genere festivo, come vi abbiamo appena dimostrato, non c’è che l’imbarazzo della scelta! Buona visione, e buone feste!

Previous article“Antebellum”: razzismo e ingiustizie in un film spiazzante ma confuso
Next article“Nel bagno delle donne”: una commedia graffiante e autoironica
Campana doc, si laurea in scienze delle comunicazioni all'Università degli studi di Salerno. Internauta curiosa e disperata, appassionata di cinema e serie tv, pallavolista in pensione, si augura sempre di fare con passione ciò che ama e di amare fortemente ciò che fa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here