I FANTASTICI 4 | Il cinema omaggia (e utilizza) Roma, la città eterna

Ogni settimana una selezione di pellicole a tema, tra film cult, volti noti e nomi da scoprire

Conosciuta anche come la città eterna, Roma ha alle spalle una storia millenaria – le prime tracce di insediamento, risalenti alla cultura dell’uomo di Neanderthal,  sono state ridatate a 250.000 anni fa.

Cuore di una delle più importanti civiltà antiche della storia, capace di influenzare la cultura, la lingua, l’arte, la letteratura dei secoli successivi, considerata la prima, grande metropoli dell’umanità (tanto che il numero di abitanti della Roma augustea fu raggiunto solamente agli inizi del XIX secolo da Londra) tra qualche giorno tornerà ad essere caput mundi… almeno per quello che riguarda il cinema!

Aspettando di immergerci nell’atmosfera della Festa, nel nostro appuntamento con la rubrica “I Fantastici 4”, dedicata al consiglio di pellicole a tema, abbiamo pensato di omaggiare Roma, attraverso i quattro film più suggestivi ambientati tra le sue strade e i suoi intramontabili monumenti

 

ROMA

di Federico Fellini. Con Alvaro Vitali, Fiona Florence, Britta Barnes, Pia De Doses, Renato Giovannoli. Commedia, 120′. Italia 1972

Fellini e il suo rapporto con Roma-città-donna, tenero e disgustato al contempo, in quello che è un film autobiografico ma anche una sorta di documentario fantastico. La pellicola si apre con un’immagine del traffico cittadino. Il protagonista, un giovane di nome Fellini, lascia la sua casa di Rimini per scoprire se stesso a Roma. Il film mostra la doppia natura della capitale, quel suo oscillare tra sacro e profano. Nastro d’argento per la miglior scenografia.

 

CARO DIARIO

di Nanni Moretti. Con Nanni Moretti, Silvia Nono, Renato Carpentieri, Antonio Neiwiller, Giulio Base. Commedia, 100′. Italia 1993

Il film che è valso a Nanni Moretti la Palma d’oro per la miglior regia a Cannes è diviso in tre momenti. Il primo, “In vespa”, è ambientato tre le strade di una Roma estiva, semideserta, e si conclude nel luogo dove è stato ucciso Pier Paolo Pasolini. La moto, gli indumenti, il casco diventano l’immagine del film e anche il logo della produzione. Un film lineare e semplice, che conferma l’originalità e la visione cinematografica di Moretti. 

 

IL TALENTO DI MR. RIPLEY

di Anthony Minghella. Con Matt Damon, Gwyneth Paltrow, Jude Law, Cate Blanchett, Philip Seymour Hoffman. Drammatico, 139′. USA 1999

Girato tra New York e l’Italia, con scene bellissime ambientate tra Piazza Navona, il Foro e il Campidoglio, il film adatta il romanzo omonimo della scrittrice americana Patricia Highsmith. A New York, il giovane e spiantato Tom Ripley viene incaricato dal milionario Herbert Greenleaf di recarsi in Italia per convincere il figlio Dickie a tornare in America. L’uomo accetta la proposta e arriva a Mongibello, dove conquista la fiducia e l’amicizia di Dickie e della sua fidanzata, Marge Sherwood; ma con il passare del tempo, Ripley finisce per insinuarsi sempre più nelle loro vite…

 

SPECTRE – 007

di Sam Mendes. Con Daniel Craig, Léa Seydoux, Ralph Fiennes, Ben Whishaw, Naomie Harris, Dave Bautista, Christoph Waltz. Spionaggio, 148′. USA 2015

007 e Roma formano un connubio esplosivo. Inseguimenti lungo Corso Vittorio e in Piazza San Pietro, incontri segreti in ville romane e Aston Martin che finiscono nel Tevere. “Spectre” è senza dubbio il film con il maggior numero di scene d’azione che sia mai stato girato a Roma.

Previous article“Belle”: un film d’animazione poetico, emozionante, sfavillante
Next article“Mio fratello, mia sorella”: una storia di famiglia, di conflitti e accettazione
Nata a Napoli, a otto anni si trasferisce in provincia di Gorizia dove si diletta di teatro. Torna nella sua amata città agli inizi del nuovo millennio e qui si diploma in informatica e comincia a scrivere - pensieri, racconti, per poi arrivare al primo romanzo, "Anime". Nel frattempo ha cambiato di nuovo città e scenario, trasferendosi nelle Marche. Oggi conduce per RadioSelfie.it "Lo chiamavano cinema", un approfondimento settimanale sulla settima arte, e scrive articoli sullo stesso tema.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here