Oscar… dei primati! 10 memorabili prime volte agli Academy

La prima e unica donna a vincere come miglior regista, il primo sequel eletto miglior film e molto altro

Manca davvero pochissimo alla notte degli Oscar, una manciata di ore, e finalmente sapremo chi tra gli agguerriti contendenti in lizza si aggiudicherà le ambite statuette, riconoscimenti per eccellenza del cinema a stelle e strisce.

Sono oltre 90 anni – novantadue, per essere precisi – che la Academy of Motion Picture Arts and Sciences premia le eccellenze del grande schermo, americane e internazionali. Nel corso degli anni ci sono state tantissime “prime volte” (e anche qualche prima e unica, a dire il vero), segno di evoluzione e cambiamento del mondo del cinema.

Aspettando di sapere i verdetti, riprendendo un pezzo di Mentalfloss, vediamo insieme 10 delle più memorabili.

 

1 IL PRIMO ATTORE DI COLORE A VINCERE UN OSCAR: HATTIE MCDANIEL

Nel 1940, Hattie McDaniel diventò la prima afroamericana a ricevere una nomination agli Oscar – e poi la prima a vincere, come miglior attrice non protagonista per il ruolo di Mami in “Via col vento”. Quasi venticinque anni dopo, nel 1964, Sidney Poitier fu il primo afroameticano a vincere l’Oscar come miglior attore protagonista, interpretando Homer Smith in “I gigli del campo”.

 

2 IL PRIMO ATTORE A RIFIUTARE UN OSCAR: GEORGE C. SCOTT

Nel 1971, George C. Scott rifiutò sia la nomination che l’eventuale vittoria come miglior attore per “Patton, generale d’acciaio. Scott mandò un telegramma all’Academy spiegando che il processo di votazione e l’idea stessa di competere contro i colleghi per lui non erano corretti né accettabili. Quando venne fatto il suo nome come vincitore dell’Oscar, Scott stava dormendo nel suo letto a New York. Quando, qualche giorno dopo, gli venne chiesto come si sentisse ad aver rifiutato un Oscar, Scott rispose che non provava niente di particolare.

3 IL PRIMO FILM A COLORI A VINCERE COME MIGLIOR FILM: “VIA COL VENTO”

Nel 1938, “A Star Is Born” diventò il primo film interamente a colori a ricevere una nomination come Miglior film. Due anni dopo, nel 1940, “Via col vento” divenne il primo film a colore a vincere quell’Oscar. Anche se oggi potrebbe sorprendere, a Hollywood occorse diverso tempo per accettare del tutto la nuova tecnologia, e convertirsi. Pensate che si è dovuto aspettare il 1956 perché l’intera cinquina dei nominati come miglior film fosse a colori.

 

4 LA PRIMA CERIMONIA DEGLI OSCAR RIPRESA E TRASMESSA: LA NUMERO 25

La prima cerimonia degli Oscar a essere ripresa e trasmessa è stata la numero 25, nel 1953. L’evento venne trasmesso simultaneamente sia all’RKO Pantages Theatre di Hollywood, con ospite Bob Hope, che all’NBC International Theatre di New York, alla presenza di Fredric March. Nel 1966 la cerimonia di consegna degli Academy Awards venne trasmessa per la prima volta a colori sulla ABC.

5 IL PRIMO SEQUEL A VINCERE L’OSCAR COME MIGLIOR FILM: “IL PADRINO PARTE II”

Nel 1975, “Il padrino: Parte II” è stato il primo sequel a vincere un Oscar come miglior film, due anni dopo che “Il padrino” aveva vinto lo stesso premio (ma questa è un’altra storia). “Il silenzio degli innocenti” e “Il ritorno del re” sono riusciti, rispettivamente nel 1992 e nel 2004, a emulare la pellicola di Francis Ford Coppola, ottenendo l’Oscar.

 

6 LA PRIMA PRODUTTRICE A VINCERE PER IL MIGLIOR FILM: JULIA PHILLIPS

Nel 1974, Julia Phillips salì sul palco insieme a Tony Bill e all’allora marito, nonché altro produttore, Micheal Pillis, per ritirare l’Oscar come miglior film per “La stangata”. Il successo della pellicola aprì la strada alla coppia, che solo due anni dopo produsse “Taxi driver”, il classico di Martin Scorsese che ottenne un’altra nomination come Miglior film.

La regista Kathryn Bigelow sul set del film “The Hurt Locker”.

7 LA PRIMA (E UNICA) DONNA A VINCERE L’OSCAR COME MIGLIOR REGISTA: KATHRYN BIGELOW

Nel 2010, dopo 82 edizioni degli Academy Awards, Kathryn Bigelow è diventata la prima donna a vincere nella categoria Miglior regista, con “The Hurt Locker” (premiato anche come Miglior film). Soltanto altre quattro donne hanno ricevuto una nomination in questa categoria: Lina Wertmüller nel 1977 per “Pasqualino Settebellezze”, Jane Campion nel 1993 per “Lezioni di piano”, Sofia Coppola nel 2004 per “Lost in Translation” e Greta Gerwig nel 2018 per “Lady Bird”.

 

8 IL PRIMO FILM D’ANIMAZIONE NOMINATO COME MIGLIOR FILM: “LA BELLA E LA BESTIA”

Nonostante non abbia poi vinto l’Oscar, “La Bella e la Bestia” (1991) è stata la prima pellicola d’animazione a ricevere la nomination come miglior film. Alla storia Disney sono seguite le produzioni Pixar “Up” (2009) e “Toy Story 3” (2010). Nel 2001 l’Academy ha introdotto la categoria Miglior film d’animazione.

9 IL PRIMO – E UNICO! – ATTORE A RICEVERE DUE NOMINATION PER LO STESSO RUOLO: BARRY FITZGERALD

Nel 1945, Barry Fitzgerald è diventato il primo e unico a ricevere le nomination di Miglior attore protagonista e Miglior attore non protagonista per lo stesso ruolo, quello di Father Fitzgibbon in “La mia via” (vinse il secondo). In seguito l’Academy ha cambiato le regole e le linee guida per le nomination, così che casi come questo non si verificassero di nuovo.

10 IL PRIMO ATTORE A RICEVERE UN OSCAR POSTUMO: PETER FINCH

Peter Finch è stato il primo, nel 1977, a ricevere un Oscar postumo – quello per il Miglior attore protagonista per il ruolo del commentatore televisivo Howard Beale in “Quinto potere” di Sidney Lumet. L’attore australiano venne stroncato da un attacco di cuore il 14 gennaio, meno di tre mesi prima della cerimonia di consegna dei premi.

 

Conoscevate queste curiosità sugli Oscar e la loro – a volte gloriosa a volte un po’ meno – storia? Ma adesso bando alle ciance: mettiamoci comodi sul divano per goderci l’edizione numero 92 degli Academy Awards. E in caso il sonno prevalga niente paura, c’è tutto il tempo, domani, per informarsi su com’è andata.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here