“Scream”: un omaggio appassionato, che tiene incollati dall’inizio alla fine

Il quinto capitolo della saga horror e satirica è autoroferenziale ma assolutamente godibile

Un film di Matt Bettinelli-Olpin, Tyler Gillett. Con Melissa Barrera, Kyle Gallner, Mason Gooding, Mikey Madison, Dylan Minnette. Horror, 114′. USA 2021

Venticinque anni dopo gli efferati omicidi, Ghostface torna a terrorizzare la cittadina di Woodsboro. Tara è sola in casa e sta scambiando dei messaggi al telefono con un’amica quando riceve una misteriosa telefonata. La voce è quella di uno sconosciuto che la mette davanti a un quiz mortale: se non risponderà esattamente a delle domande sulla saga horror di Stab, arrivata all’ottavo episodio, la sua amica morirà. Riesce a salvarsi miracolosamente alla furia dell’assassino che intanto era entrato in casa e viene ricoverata in ospedale dove viene raggiunta dalla sorella Sam, accompagnata dal suo ragazzo, che le rivela un oscuro segreto del passato. Mentre Ghostface torna in azione a terrorizzare un gruppo di adolescenti amici di Tara, Sam chiede aiuto al vecchio sceriffo Linus Riley che è già stato pugnalato nove volte. E con lui tornano in azione anche Sidney Prescott, sopravvissuta alle precedenti stragi e la giornalista Gale Weathers, per cercare di interrompere la catena di assassini e scoprire chi si nasconde stavolta dietro la maschera di Ghostface.

 

Ghostface, l’efferato assassino con la maschera bianca, è tornato, e nella cittadina immaginaria di Woodsboro, in California, nessuno può dirsi al sicuro…

Quinto capitolo della saga horror che dal 1996 ha fatto tremare – ma anche divertire – il pubblico di tutto il mondo, “Scream” si ricollega a doppio filo al primo film della serie, uscito al cinema ben 25 anni fa.

La vicinanza tra i due salta subito all’occhio, sin dalla scena d’apertura e dal titolo, che non è accompagnato da alcun numerale. E poi, mano a mano che la visione procede, ci sono i riferimenti al franchise e la trama stessa, che ruota attorno a una sorta di analisi di dettagli che abbiamo già visto in precedenza.

Gli sceneggiatori James Vanderbilt e Guy Busick non hanno paura di prendere in giro il fenomeno “Scream” e l’esistenza stessa di sequel, prequel e compagnia bella. Appoggiandosi attivamente ai precedenti e utilizzandoli come parte della nuova storia da una parte fanno felici i fan, dall’altra rendono il film godibile per tutti.

Riprendendo lo spirito del classico di Wes Craven e la sua miscela vincente di horror, umorismo e satira, il film diretto da Matt Bettinelli-Olpin e Tyler Gillett non risparmia al pubblico neppure scene tese e uccisioni scioccanti e violente.

Il ritorno, poi, di pezzi da novanta della saga come Neve Campbell, Courteney Cox e David Arquette dona a questo nuovo “Scream” una continuità non stucchevole col passato. Un film autoreferenziale, certo, ma anche deliziosamente spaventoso.

Previous articleI FANTASTICI 4 | Andrew Garfield, oltre la maschera di Spiderman
Next article“Euphoria”: più emozioni, più dramma e adrenalina nella 2° stagione
Campana doc, si laurea in scienze delle comunicazioni all'Università degli studi di Salerno. Internauta curiosa e disperata, appassionata di cinema e serie tv, pallavolista in pensione, si augura sempre di fare con passione ciò che ama e di amare fortemente ciò che fa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here