“Vengo anch’io”: una commedia televisiva, politically scorrect

Maria Di Biase e Corrado Nuzzo debuttano alla regia con un road movie sulle strade d'Italia

di Alessandra Pappalardo

 

Un film di Corrado Nuzzo, Maria Di Biase. Con Maria Di Biase, Corrado Nuzzo, Gabriele Dentoni, Cristel Caccetta, Ambra Angiolini. Commedia, 91′. Italia, 2017

La storia di un aspirante suicida, di un’ex carcerata, di un ragazzo con la sindrome di Asperger e di una giovane atleta salentina. Bastonati dalla vita, e stanchi di mettersi in gioco perché oramai assuefatti alla sconfitta, per uno strano scherzo del destino saranno costretti a intraprendere un viaggio insieme che li porterà a confrontarsi con il proprio passato, a lottare con i propri demoni e a uscire dalle proprie solitudini. Fino a diventare una singolare, sgangherata ma invidiabile famiglia!

 

Pellicola d’esordio della coppia Corrado Nuzzo/Maria Di Biase, “Vengo anch’io” è un road movie d’espiazione, un viaggio verso le seconde opportunità, affrontato con comicità e irriverenza.

Corrado (Nuzzo) ha un problema di dipendenza da psicofarmaci e si ritrova ad essere disoccupato; Aldo è un ex paziente di Corrado – affetto dalla sindrome di Asperger – che vuole ritrovare suo padre; Maria (Di Biase) è una ex carcerata ansiosa di rivedere sua figlia Cristel.

“Noi vogliamo far ridere, ma sicuramente ci piace farlo affrontando delle tematiche. Il film è anche politico perché parla di integrazione, di questo momento, di solitudine, della difficoltà di fare gruppo… del bisogno di sognare” ha spiegato Nuzzo in conferenza stampa. “Sognare un futuro migliore”, ha aggiunto Maria Di Biase.

Il genere del road movie, al cinema, è ricco di esempi degni di nota, ma volendo paragonare “Vengo anch’io” a un titolo in particolare, che è riuscito a ritagliarsi una fetta di pubblico entusiasta, pensiamo a “Little Miss Sunshine” di Jonathan Dayton e Valerie Faris.

Eguagliarne il successo – 4 nomination agli Oscar – sarà quasi impossibile, ma la Medusa ha scommesso con entusiasmo su questo film, che tra il serio e il faceto sia lascia guardare piacevolmente.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here