Cartoline dal London Film Festival: sale gremite e sorprese all’orizzonte

Dal 5 al 15 ottobre Londra si trasforma nella capitale del cinema, tutta luci e molto glamour

Ci siamo! L’edizione 2022 del BFI London Film Festival è arrivata, con un programma davvero ricco, giocato sulla pluralità dei racconti e dei punti di vista.

In una Londra dal clima quasi subtropicale, con ondate di caldo e improvvisi (ma rari) scrosci di pioggia, le sale cinematografiche aprono le porte a 164 film, opere di arte visiva e serie televisive.

I dettagli del programma potete trovarli nel pezzo della Direttora. Io, nel mio piccolo, tra recensioni e interviste, spero di motivarvi a lasciare pantofole e divani per andare al cinema. Molti dei film del BFI arriveranno poi in Italia o in streaming, quindi questi dodici giorni londinesi sono una miniera di anticipazioni. E un’ottima cartina al tornasole per testare le reazioni del pubblico.

Popcorn alla mano, è il momento di immergersi in una sala gremita di persone – si sa, nel Regno Unito il Covid è un lontano ricordo di cui parlano ormai in pochi – per condividere risate e lacrime. Tutti pronti?

Previous articleLondon Film Festival: dal 5 ottobre la 66° edizione, nel segno dello stupore
Next article“Leonora addio”: un omaggio al cinema, a Pirandello e a un fratello
Bolognese di nascita, cittadina del mondo per scelta, rifugge la sedentarietà muovendosi tra l’Inghilterra (dove vive e studia da anni), la Cina, l’Italia e altre nazioni europee. Amante della lasagna bolognese, si oppone fermamente alla visione progressista che ne ha la signorina Lotti, che vorrebbe l’aggiunta della mozzarella. Appassionata di storie, nel tempo libero ama leggere, scrivere, guardare serie TV e film, e partecipare a quanti più eventi culturali possibile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here