Cinema Made in Italy: a Londra al via l’edizione numero dieci del festival

Dal 4 al 9 marzo, al Ciné Lumière, un ricco programma di proiezioni e incontri con gli addetti ai lavori

L’Inghilterra avrà pur detto addio di recente alla sua europeità ma l’interesse per il cinema d’oltre Manica non è destinato a spegnersi. In un clima ben poco primaverile, tra tempeste che vanno e tifoni che vengono, dal 4 al 9 marzo si riaccendono i riflettori del Ciné Lumière, a Londra, per la decima edizione di Cinema Made in Italy.

Punto forte del festival è l’attenta e articolata selezione di film, che ogni anno sorprende il pubblico con il giusto equilibrio tra nomi conosciuti, come Gabriele Salvatores e Liliana Cavani, e giovani promesse, Ginevra Elkann, Chiara Malta, Carlo Sironi tra gli altri.

Un appuntamento per appassionati di cinema e semplici curiosi, per vedere sul grande schermo le migliori novità dei mesi appena trascorsi e apprezzare l’originalità del cinema d’autore italiano, ma anche partecipare agli incontri con i registi, gli attori e gli addetti ai lavori.

Tra i titoli più attesi, “Tutto il mio folle amore” di Gabriele Salvatores. Presentato per la prima volta alla Mostra del cinema di Venezia, questo road movie porta lo spettatore in un viaggio di riscoperta individuale e familiare, avvalendosi delle eccezionali doti artistiche di attori come Claudio Santamaria, Valeria Golino e Diego Abatantuono.

Una delle rivelazioni dello scorso anno, arriva in terra inglese anche l’esordio alla regia di Igort, “5 è il numero perfetto”. Dalla graphic novel al grande schermo, per un noir ambientato nella Napoli degli anni ‘70, con protagonista un intenso Toni Servillo.

Ci sono poi “Dafne” di Federico Bondi, “Il corpo della sposa” di Michela Occhipinti e “Bangla” di Phaim Bhuiyan che declinano i dilemmi dell’individuo attraverso l’incontro/scontro fra culture diverse oppure esperienze di vita di persone fuori dalla norma.

Per gli amanti dei drammi familiari, “Il ladro di giorni” di Guido Lombardi, “Magari” di Ginevra Elkann e “Sole” di Carlo Sironi pellicole che stravolgono l’idea classica di famiglia per raccontare il presente.

Cinque giorni di grande cinema e grandi interpreti tutti da scoprire, insomma. Per chi si trova a Londra l’appuntamento è al Cinè Lumière dal 4 al 9 marzo. Per tutti gli altri, su Parole a Colori, con lo speciale dedicato a Cinema Made in Italy 2020.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here