Giornate degli autori: il miglior film è “La Llorona” di Jayro Bustamante

Il Premio del pubblico a Manele Labidi con "Un divan à Tunis". Due riconoscimenti per "Corpus Christi"

Da sinistra Gustavo Matheu (La Llorona), Manele Labidi (Un divan à Tunis) e Mateusz Pacewicz (Corpus Christi), vincitori delle Giornate degli autori 2019.

Con la vittoria de “La Llorona” di Jayro Bustamante (qui la recensione) come miglior film e un successo generale, si chiude la XVI edizione delle Giornate degli autori, nell’ambito della Mostra del cinema di Venezia.

Le ragioni del successo vanno ricercate nella natura stessa della sezione, che da sempre è molto più della somma delle proiezioni, degli incontri, degli ospiti, delle serate e delle conversazioni che propone nel suo programma. Professionisti e appassionati si incontrano mettendo al centro un elemento comune: l’amore per il cinema.

“Il gioco di questa edizione – spiega il direttore Giorgio Gosetti – è stato quello di mascherarsi da leoni. Come nella migliore delle feste veneziane, abbiamo chiesto ai
nostri autori di indossare il muso del leone. La vera sorpresa è stata vedere che tutti hanno
accettato di nascondersi dietro quel filtro che li ha resi uguali e diversi come i personaggi che abbiamo conosciuto grazie ai loro film. Abbiamo raccontato le commedie e i drammi e abbiamo proposto registi esordienti e il risultato, col senno di poi, sono i sorrisi di tutti. Quelli, per fortuna, non si contano.”

Nell’euforia generale, anche per i numeri raggiunti, i premi. Jayro Bustamante e María Mercedes Coroy, regista e attrice di “La Llorona” (qui la recensione), si aggiudicano il GdA Director’s Award 2019; l’esordiente franco-tunisina Manele Labidi il Premio del pubblico per il suo “Un divan à Tunis” (qui la recensione). Due riconoscimenti per “Corpus Christi” (Boże Ciało) di Jan Komasa (qui la recensione): il Premio Label Europa Cinemas e il Premio per l’inclusione Edipo Re. Infine a “Mio fratello rincorre i dinosauri” di Stefano Cipani, coproduzione italo-spagnola, il Premio sorriso diverso Venezia 2019 (qui la recensione).

Su Parole a Colori potete già trovare le recensioni dei film premiati, e anche di molti altri di quelli presentati nel corso delle Giornate degli autori.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here