I FANTASTICI 4 | I migliori romanzi adattati per il grande schermo

Ogni settimana una selezione di pellicole a tema, tra film cult, volti noti e nomi da scoprire o riscoprire

Dopo un’estate davvero molto lunga, sembra proprio che l’autunno si sia deciso ad arrivare. Iniziano a cadere le prime piogge, i maglioni pesanti fanno capolino dagli armadi e, come spesso accade, il clima porta qualcuno a riscoprire il piacere della lettura

Cosa c’entra questo con i nostri “Fantastici 4, la rubrica settimanale dedicata al consiglio di pellicole a tema, direte voi? Be’ per omaggiare l’arrivo del freddo e i “topi da biblioteca” abbiamo deciso di concentrarci sugli adattamenti di romanzi per il cinema

Il filone dei “libri al cinema” non passa mai di moda e continua a produrre pellicole a bizzeffe. I risultati però non sono sempre quelli sperati – soprattutto per chi ha amato l’originale. Noi abbiamo scelto i quattro migliori.

 

IL GATTOPARDO

di Luchino Visconti. Con Burt Lancaster, Alain Delon, Claudia Cardinale, Paolo Stoppa, Rina Morelli, Romolo Valli. Drammatico, 205′. Italia 1963

Le vicissitudini della famiglia Corbera, che Visconti porta sul grande schermo, sono fedeli a quanto racconta Tomasi di Lampedusa nel romanzo omonimo. Il film, che racconta il tramonto della vecchia nobiltà siciliana a favore di una nuova era, ha vinto la Palma d’oro a Cannes nel 1963 ed è entrato di diritto nella storia del cinema.

 

IL DOTTOR ZIVAGO

di David Lean. Con Omar Sharif, Julie Christie, Geraldine Chaplin, Rod Steiger, Alec Guinness, Tom Courtenay. Drammatico, 190′. USA, Italia 1965

Tratto dall’omonimo romanzo di Boris Pasternak, il film di David Lean – vincitore di cinque Premi Oscar – è capace di ricreare alla perfezione l’ambientazione russa e di trasportare il pubblico all’interno della storia. Le vicende personali di Jurij Andrèevič Živago si intrecciano con quelle della Russia di inizio Novecento, tra i drammi della Prima guerra mondiale e la rivoluzione bolscevica.

 

LA COMPAGNIA DELL’ANELLO

di Peter Jackson. Con Elijah Wood, Ian McKellen, Ian Holm, Christopher Lee, Liv Tyler, Sean Bean. Fantastico, 178′. USA, Nuova Zelanda 2001

La meticolosa ricostruzione delle ambientazioni fantasy della Terra di mezzo e dei personaggi del romanzo di J.R.R. Tolkien, che apre la trilogia del “Signore degli anelli”, ha soddisfatto i fan di tutto il mondo – impresa, sulla carta, non facile. Tredici candidature e quattro Oscar conquistati, per il film di Peter Jackson, indimenticabile anche per la colonna sonora.

 

SHUTTER ISLAND

di Martin Scorsese. Con Leonardo DiCaprio, Mark Ruffalo, Ben Kingsley, Michelle Williams, Patricia Clarkson. Drammatico, 138′. USA 2010

Molti dei romanzi di Dennis Lehane sono stati adattati per il grande schermo, ma mai nessuno era riuscito a ricreare tanto bene l’ansia e l’angoscia che serpeggia tra le pagine. Lasciando intatto il nucleo narrativo del libro, Martin Scorsese lavora nei vuoi tra le scene, e sul finale, forse addirittura migliore di quello del libro. Ottimo il cast.

 

Previous article“Company parade”: recensione del romanzo di Margaret Storm Jameson
Next articlePortici di Carta: il 5 e 6 ottobre a Torino “la cultura è una passeggiata”
Avatar
Nata a Napoli, a otto anni si trasferisce in provincia di Gorizia dove si diletta di teatro. Torna nella sua amata città agli inizi del nuovo millennio e qui si diploma in informatica e comincia a scrivere - pensieri, racconti, per poi arrivare al primo romanzo, "Anime". Nel frattempo ha cambiato di nuovo città e scenario, trasferendosi nelle Marche. Oggi conduce per RadioSelfie.it "Lo chiamavano cinema", un approfondimento settimanale sulla settima arte, e scrive articoli sullo stesso tema.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here