Streaming addicted: cosa vedere online dal 9 al 15 gennaio

Ogni settimana serie tv e film da non perdere disponibili su Netflix, Amazon, Disney+, NOW

Con l’Epiania “che tutte le feste si porta via”, si è chiusa la stagione natalizia. E oggi, anche per gli studenti, è il momento di tornare sui banchi e riprendere il tran tran. La stagione dei premi cinematografici, però, entra nel vivo, con nomination e uscite in sala. E come di consueto anche le piattaforme di streaming sperano di dire la loro…

Ormai lo sapete: per restare al passo con le nuove uscite “digitali” l’appuntamento da non perdere è quello con la rubrica del lunedì Streaming addicted, dove uno dei nostri redattori, a turno, stila la sua classifica delle migliori novità in uscita su Netflix, Prime Video, Disney+, Sky e NOW, Rai Play, Apple TV+.

Questa settimana lo streaming è tutto nel segno della serialità… anche cinematografica! Tra attesi ritorni (tanti) e qualche nuovo inizio c’è davvero di che divertirsi. Vediamo insieme i titoli in arrivo questa settimana. 

Cercate qualche buon motivo per vedere – o non vedere – una serie?
Noi di Parole a Colori ve ne diamo tre!
Cliccate sul titolo con l’asterisco per scoprirli nelle nostre recensioni

 

I DELITTI DEL BARLUME
(dal 9 gennaio, Sky Cinema/NOW)

COSA CI PIACE: L’ironia toscana, il cast, il giallo che abbraccia la commedia. Un prodotto italiano riuscito, che si conferma stagione dopo stagione.

Sky celebra il decennale dell’uscita della serie comedy italiana ispirata ai romanzi e ai racconti di Marco Malvaldi. Come? Proponendo al pubblico ben tre nuovi episodi, diretti da Roan Johnson e Milena Cocozza, invece dei canonici due. Appuntamento lunedì 9, 16 e 23 gennaio su Sky Cinema e in streaming su NOW per scoprire come si sono evolute le cose nella fantomatica Pineta. 

Nella prima delle tre storie, “Indovina chi?”, un vicino di casa della Tizi viene ucciso nell’androne del palazzo. Di lavoro faceva l’amministratore di condominio ed erano in tanti ad avercela con lui. Mentre la Tizi, Beppe e la piccola Marina sono costretti a trasferirsi da Pasquali, la Fusco risolve il caso grazie a un sempre più sordo Rimediotti e all’aiuto di Massimo, che riesce anche a trovarsi una nuova ganza. Intanto Marchino, stufo di sgobbare come uno schiavo, decide di abbandonare definitivamente il BarLume.

 

ECCO A VOI I CHIPPENDALES
(11 gennaio, Disney+)

COSA CI PIACE: Una storia improbabile e scandalosa ma vera, dove si parla di imprenditoria, sogno americano, striptease e persino di un omicidio.

Ispirata a fatti realmente accaduti, arriva su Disney+ l’11 gennaio, all’interno del catalogo Star, la serie true crime “Ecco a voi i Chippendales”. Robert Siegel (già creatore di “Pam & Tommy”), con Rajiv Joseph e Mehar Sethi, firma la sceneggiatore. Kumail Nanjiani, anche produttore esecutivo, interpreta il protagonista. Con lui nel cast Murray Bartlett, Juliette Lewis, Annaleigh Ashford. 

Somen “Steve” Banerjee è un immigrato indiano che nel 1979 ha la folle idea di creare gli show di striptease maschili diventati poi un vero fenomeno culturale negli Stati Uniti. L’idea si rivela una vera fabbrica di soldi per Banerjee, soprattutto quando si affida al noto coreografo e produttore Nick De Noia. Ma la rivalità tra i due per la proprietà del marchio porterà a esiti mortali…

 

VIKINGS: VALHALLA (12 gennaio, Netflix)

COSA CI PIACE: La trama complessa e i richiami attenti alla storia. Una serie visivamente impeccabile, ma anche emozionalmente forte. 

Il pubblico sapeva cosa aspettarsi già dallo scorso anno, quando a una sola settimana dal debutto la serie era stata rinnovata per una seconda e una terza stagione, ma l’attesa è stata oggettivamente breve. I “nuovi” vichinghi di “Vikings: Valhalla”, spin-off/sequel della serie cult “Vikings”, sono pronti a tornare su Netflix. 

All’inizio dell’XI secolo, il leggendario esploratore Leif Eriksson (Sam Corlett), la sua impavida e tenace sorella Freydis Eriksdotter (Frida Gustavsson) e l’ambizioso principe del Nord Harald Sigurdsson (Leo Suter) vivono le loro avventure. Dopo la tragica caduta di Kattegat, i nostri eroi si ritrovano fuggitivi in Scandinavia, costretti a mettere alla prova le loro ambizioni e il loro coraggio in mondi che vanno oltre i noti fiordi. 

 

SERVANT (dal 13 gennaio, AppleTV+)

COSA CI PIACE: La sceneggiatura brillante, spiazzante, complessa e spaventosa. Una serie che ha confermato le capacità di Shyamalan.

Lauren Ambrose, Toby Kebbell, Nell Tiger Free e Rupert Grint tornano per la quarta e ultima stagione di “Servant”, l’acclamato thriller psicologico prodotto da M. Night Shyamalan. Il primo dei dieci episodi sarà disponibile il 13 gennaio; i restanti nove a cadenza settimanale, uno ogni venerdì, fino al 17 marzo. Dopo il finale ricco di suspence della terza stagione, la storia dei Turner si conclude in modo epico…

La guerra di Leanne con la Chiesa dei Santi Minori si fa sempre più intensa, fino a minacciare non solo Spruce Street, ma la città di Philadelphia e non solo. Nel frattempo, la famiglia Turner è a pezzi e si trova a fare i conti non solo con il pericolo di Leanne, ma anche con la consapevolezza che Dorothy si sta svegliando. Mentre le fondamenta della famiglia continuano a sgretolarsi, le domande trovano finalmente una risposta: chi è davvero Leanne Grayson e chi è il bambino che vive nella loro casa?

 

HUNTERS (13 gennaio, Prime Video)

COSA CI PIACE: La trama, composta da tante storie intrecciate con maestria. Truffe, rapine, colpi di scena: non manca proprio niente!

Dopo il successo della prima stagione (che ha visto nel cast Al Pacino, Logan Lerman e Jerrika Hinton), la serie thriller Amazon Original “Hunters” è pronta a tornare su Prime Video con un nuovo, e conclusivo, ciclo di episodi. La serie è creata da David Weil e prodotta da Jordan Peele. Riconfermato quasi in toto il cast, con l’aggiunta di Jennifer Jason Leigh.

Dopo che nel presente (1979) un incidente ha causato il deragliamento delle loro imprese in Europa, gli Hunters devono riunirsi per dare la caccia al più famigerato nazista della storia, Adolf Hitler, che si nasconde in Sud America. Nel frattempo, uno sguardo al passato rivela che Meyer Offerman (Al Pacino) ha incontrato una pericolosa minaccia che potrebbe svelare il suo segreto e rivelare la sua vera identità…

 

E anche per questa settimana è tutto. Non dimenticate di commentare online e sui social quello che avete visto. La parola passa alla direttora Roberta Turilazzi, che curerà l’appuntamento di lunedì 16 gennaio con la rubrica Streaming addicted. Alla prossima!

Previous article“Le indagini di Lolita Lobosco”: 3 motivi per guardare la fiction Rai
Next article“I migliori giorni”: 4 episodi per una bella commedia (amara) all’italiana
Nata a Napoli, a otto anni si trasferisce in provincia di Gorizia dove si diletta di teatro. Torna nella sua amata città agli inizi del nuovo millennio e qui si diploma in informatica e comincia a scrivere - pensieri, racconti, per poi arrivare al primo romanzo, "Anime". Nel frattempo ha cambiato di nuovo città e scenario, trasferendosi nelle Marche. Oggi conduce per RadioSelfie.it "Lo chiamavano cinema", un approfondimento settimanale sulla settima arte, e scrive articoli sullo stesso tema.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here