Los Angeles per lettori in una serie di itinerari e tappe imperdibili

Un tour tra librerie indipendenti, biblioteche, luoghi frequentati da celebri scrittori e location crime

Scriveva di Los Angeles Raymond Chandler ne “Il grande sonno“: “Sembrava un posto carino dove avere cattive abitudini”. Questo romanzo poliziesco, come tanti altri, è ambientato nella città californiana ed è alle sue immagini di criminali e notti calde nel deserto che si deve l’ideale americano di gangster.

Proprio a LA facciamo tappa oggi per il nostro appuntamento con il turismo letterario. Di itinerari da percorrere, qui, ce ne sarebbero decine, tra location di celebri noir, luoghi dove hanno vissuto e lavorato grandi scrittori, librerie e bookbar. Riprendendo un pezzo di Bookriot, ne abbiamo selezionati alcuni.

Cominciamo con The Last Bookstore, in centro. Questa iconica libreria occupa i locali di una vecchia banca, e il suo punto di forza sono i libri sistemati praticamente ovunque. I banconi, le gallerie e gli altri elementi di arredo dei due piani sono fatti di libri, e c’è persino un piccolo labirinto.

Una nota, prima di proseguire. Negli ultimi anni i prezzi per l’affitto dei locali a Los Angeles stanno salendo vertiginosamente, per questo alcune librerie hanno deciso di adeguardi, adottando il modello dei negozi pop-up (negozi a tempo, che occupano un certo spazio solo per qualche tempo).

Proseguiamo visitando la Los Angeles Public Library, non soltanto una bellissima biblioteca ma anche la casa di Tessa, un archivio digitale incredibile, e la Libros Schmibros Lending Library di Boyle Heights, la cui missione è portare i libri ai lettori, attraverso campagne di donazione.

Da non perdere, uno dei bus tour a tema organizzati da Esotouric. Ce ne sono per tutti i gusti di lettura: da quelli crime nei luoghi dell’omicidio della Dalia Nera o dei delitti della famiglia Manson, a quelli più tranquilli nella Los Angeles di Raymond Chandler, James M. Cain o Charles Bukowski.

Se volete fare una deviazione fuori dal traffico cittadino, imboccate la 110. Lungo la strada si trovano il Book Show di Highland Park, una libreria che si ispira all’estetica del circo e organizza tutta una serie di eventi, inclusi reading di poesie, spettacoli di magia e proiezioni di film; la Once Upon A Time di Montrose e la Vroman’s di Pasadena, la più grande e antica libreria indipendente del sud della California.

Rientrando in città, e restando in tema di librerie, è impossibile non fare almeno un salto alla The Ripped Bodice e al Children’s Book World. La prima è tutto quello che un lettore di romanzi possa desideare (si tratta dell’unica libreria negli States dedicata solo al romanzo)! Le proprietarie, Bea and Leah Koch, sono deliziose e qui davvero c’è un libro (oppure centinaia) per ciascuno. La seconda, invece, aperta nel 1986, è interemente dedicata alla letturatura per l’infanzia e ai bambini.

Quale modo migliore che chiudere la giornata che andando in spiaggia? La tappa conclusiva del nostro tour è lo Small World Books di Venice. Qui potete finalmente concedervi dello shopping sfrenato, e dopo passeggiare in riva all’Oceano, sazi di libri.

 

Previous articleIl sole e la pelle: come ottenere una tintarella perfetta senza rischi
Next articleI FANTASTICI 4 | Omaggio a Luciano De Crescenzo
Un portale d’informazione che si occupa di cultura e spettacolo a 360°, con un occhio di riguardo per il mondo dei libri e dell’editoria, per il cinema, la televisione, l’arte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here