Streaming addicted: cosa vedere online dal 21 al 27 dicembre

Ogni settimana serie tv e film da non perdere disponibili su Netflix, Amazon, Sky, Disney+, Rai

Ed eccoci arrivati alla settimana di Natale, in un clima, purtroppo, che di festoso ha ben poco. Tra nuove restrizioni, divieti e chiusure, questi non sono giorni facili… Eppure è importante ritagliarsi comunque dei momenti di serenità! E magari possono aiutarci un film o una serie, in questa impresa. 

Come vi avevamo annunciato, quello di oggi con la rubrica Streaming addicted è un appuntamento speciale. A scegliere per voi il meglio delle nuove uscite da non perdere sulle piattaforme di video streaming (Netflix, Prime Video, Disney+, Sky, Rai Play, TimVision, Apple TV) è tutta la nostra redazione. 

I cinque titoli che abbiamo selezionato promettono di fare la gioia di grandi e piccini, con storie emozionanti, grandi registi e grandi interpreti, risate e avventura. Buona visione, e buone feste!

L’asterisco indica che su Parole a Colori è già disponibile
o sarà disponibile nel corso
della settimana la recensione
(cliccando sul titolo si viene indirizzati all’articolo)

 

THE MIDNIGHT SKY (23 dicembre, Netflix)*

COSA CI PIACE: George Clooney alla prova della fantascienza. Sarà riuscito a dire qualcosa di nuovo con una pellicola post-apocalittica (come se ne sono viste a decine negli ultimi anni)?

A tre anni da “Suburbicon”, George Clooney torna dietro e davanti la macchina da presa e si cimenta per la prima volta con il genere sci-fi – e con Netflix. Il film è tratto dal romanzo “La distanza tra le stelle” di Lily Brooks Dalton. Nel cast, oltre a Clooney, Felicity Jones, David Oyelowo, Kyle Chandler, Demián Bichir, Tiffany Boone e la piccola Caoilinn Springall.

2049. Rimasto solo in una stazione scientifica del Polo Nord, unica zona ancora abitabile del pianeta Terra, lo scienziato Augustine Lofthouse cerca di mettersi in contatto con una nave spaziale partita per verificare la possibilità di vita su un satellite di Giove e di ritorno sulla Terra dopo il successo della missione. Augustine vuole proporre agli astronauti di invertire la rotta e riformare l’umanità sul satellite da lui stesso individuato anni prima…

 

SOUL (25 dicembre, Disney+)*

COSA CI PAICE: Difficile scegliere tra l’animazione Pixar, che è da sempre sinonimo di qualità, l’ambientazione e la storia in quanto tale, che come già successo in passato con film come “Coco” o “Inside out”, promette di divertire ma anche far riflettere. E poi c’è la musica…

Il nuovo film d’animazione dei Pixar Animation Studios, diretto da Pete Docter e Kemp Powers, arriva su Disney+ dopo essere stato presentato in anteprima ad alcuni festival, inclusa la nostra Festa del cinema di Roma. Una ventata di ottimismo e poesia, che visto il periodo non può che fare la gioia di tutta la famiglia.

Joe Gardner è un insegnante di scuola media, pianista di jazz nel tempo libero, che aspetta la grande occasione e intanto suona quando capita nei locali notturni. Il giorno in cui passa l’audizione per debuttare con un famoso quartetto, Joe sente finalmente di avercela fatta, ma cade in un tombino scoperchiato e la sua anima si ritrova in uno strano luogo, mentre il suo corpo giace in un letto d’ospedale. Determinato a non morire proprio ora, Joe imbroglia le carte e stringe un patto salvavita con un’inquieta giovane anima, la numero 22.

 

TUTTI PER 1 – 1 PER TUTTI (25 dicembre, Sky)*

COSA CI PIACE: Il ritorno di questa Armata Brancaleone che già due anni fa ci ha fatto ridere parecchio. 

Dopo il successo di “Moschettieri del re – La penultima missione”, tornano D’Artagnan (Pierfrancesco Favino), Porthos (Valerio Mastandrea) e Athos (Rocco Papaleo), richiamati dalla regina Anna d’Austria (Margherita Buy) per un’ultimissima missione segreta. Sempre goliardici ma più arrugginiti, affronteranno un viaggio costellato di sfide di ogni genere e incontri fantastici, non ultimo quello con Cyrano (Guido Caprino).

Una seconda avventura, non un sequel, come ci ha tenuto a precisare il regista Giovanni Veronesi in conferenza stampa. Nel segno di fantasia, libertà, amore e amicizia, tra cavalcate, duelli e imboscate. Il tutto nell’incontro fra infanzia ed “età senile”, quella che ormai caratterizza sempre più gli attempati moschettieri, rimasti in tre dopo la “dipartita” di Aramìs (Sergio Rubini). 

 

BRIDGERTON (25 dicembre, Netflix)*

Foto credits: LIAM DANIEL/NETFLIX

COSA CI PIACE: L’ambientazione Regency, le debuttanti in cerca di marito, i pettegolezzi alla “Gossip girl”.

Attesa alle stelle per questa serie, prima produzione originale Netflix firmata da Shondaland, la casa di produzione fondata e guidata da Shonda Rhimes (Grey’s Anatomy, Scandal). Tratto dai romanzi storico-sentimentali di Julia Quinn, soprannominata “la Jane Austen contemporanea”, “Bridgerton” farà la gioia di chi ama le storie in costume, le vicende amorose intricate e un po’ di sano gossip ante litteram. 

Nell’Inghilterra dell’età della Reggenza, ovvero gli anni ’10 dell’Ottocento, Daphne Bridgerton, rampolla di una ricca e numerosa famiglia, è costretta a debuttare in società suo malgrado. Per aumentare l’interesse intorno a lei, la ragazza decide di allearsi con il fascinoso duca di Hastings Simon Basset, che vuole invece continuare la sua vita da scapolo. Nonostante l’istantanea antipatia i due fanno finta di fidanzarsi… per poi innamorarsi per davvero. Il tutto è complicato da un gran numero di personaggi, e dalle malelingue diffuse dalla misteriosa Lady Whistledown, che compila un giornale di gustosi pettegolezzi. 

 

SYLVIE’S LOVE (25 dicembre, Prime Video)

COSA CI PIACE: La storia d’amore, naturalmente contrastata, a ritmo di musica.

Robert è un sassofonista che passa le notti a suonare nascosto dietro un frontman più famoso ma con meno talento; Sylvie fa la commessa nel negozio di dischi del padre, aspetta il ritorno dalla guerra del suo ragazzo e sogna di intraprendere una carriera nel cinema. Quando anche lui inizia a lavorare nel negozio, la loro strada si incrocia e tra loro sboccia una passione sfrenata alla quale non possono sottrarsi.

Ambientato nel 1957, il film scritto, diretto e prodotto da Eugene Ashe (Homecoming) è una storia d’amore e di passione, con protagonisti Tessa Thompson, Nnamdi Asomugha, Aja Naomi King, Ryan Michelle Bathe. 

Previous article“Le sorelle Macaluso”: straziante e vivace, angosciante e colorato
Next articleLe 5 leggende metropolitane sul Natale più famose di sempre
Un portale d’informazione che si occupa di cultura e spettacolo a 360°, con un occhio di riguardo per il mondo dei libri e dell’editoria, per il cinema, la televisione, l’arte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here